Mercato Milan, le alternative a Morata: da Dzeko a Belotti ma spunta un nome nuovo

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
montella

Mercato Milan, i nomi per l’attacco rossonero

Le parole di Morata dopo la finale di Champions League di Cardiff sembrano chiudere ogni possibilità di trasferimento dell’attaccante spagnolo al Milan. I rossoneri, che nei giorni scorsi hanno avanzato un’offerta all’entourage del giocatore da 7,5 milioni di euro a stagione, continuano però a tenere vivo l’interesse per l’ex Juventus consapevoli del fatto  che le dichiarazioni a caldo dello spagnolo potrebbero anche rappresentare delle “semplici” frasi di circostanza. Il mercato Milan però continua monitorare con attenzione le possibili alternative a Morata considerato il fatto che Fassone e Mirabelli vogliono regalare a Montella per la prossima stagione un attaccante in grado di fare la differenza.

Nel caso in cui saltasse l’operazione Morata il Milan avrebbe già pronte le alternative. Affari anche questi molto difficili ma che i rossoneri proveranno ugualmente a chiudere forti della disponibilità economica garantita dalla nuova proprietà cinese che per l’attacco rossonero ha messo a disposizione un budget superiore ai 50 milioni di euro. I nomi caldi in tal senso sono quelli dell’attaccante della Roma Edin Dzeko e di quello del Torino Andrea Belotti. Il bosniaco ha recentemente dichiarato di volere restare nella Capitale ma lo stravolgimento cui andrà incontro la Roma con l’addio di Totti e Spalletti ed il probabile arrivo di Di Francesco sulla panchina del club romano potrebbero spingere Dzeko a valutare anche un possibile addio. L’interesse del Milan nei confronti del bosniaco ha radici lontane ed è maturato sin dai tempi della militanza di Dzeko al Manchester City. I rossoneri, quindi, potrebbero tornare alla carica anche se l’età dell’attaccante (31 anni) potrebbe spingere i dirigenti del Milan a puntare su obiettivi a più lunga scadenza. Uno di questi sicuramente è l’attaccante del Torino Andrea Belotti. Sul “Gallo” ci sono i più importanti club d’Europa ed una sua cessione al momento non viene considerata “possibile” dal presidente granata Cairo. Per il bomber italiano il Milan dovrebbe mettere mano al portafogli in maniera molto pesante ma in casa rossonera stanno già provando a tessere dei contatti con l’entourage del giocatore e con lo stesso Torino per tenere viva la possibilità di chiudere un affare che avrebbe del sensazionale.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche

Ma sul taccuino di Fassone e Mirabelli è finito nelle ultime ore anche un nome nuovo, quello del portoghese Andrè Silva. L’attaccante del Porto è stato protagonista di un’ottima stagione chiusa con 21 gol. Ieri i dirigenti del Milan hanno incontrato Jorge Mendes, potente procuratore portoghese che cura gli interessi tra gli altri anche dell’attaccante del Porto. Con Mendes, procuratore anche di Cristiano Ronaldo e James Rodriguez, il Milan ha parlato proprio di Andrè Silva manifestando a Mendes il proprio gradimento nei confronti dell’attaccante portoghese.

Il nuovo Milan che verrà, in attesa di conoscere la decisione di Morata, sarà comunque guidato da un attaccante di grande valore internazionale in grado di trascinare i rossoneri verso i traguardi che la nuova proprietà rossonera spera di raggiungere nell’arco di poche stagioni e cioè il ritorno in Champions League e competere in Italia per la conquista dello Scudetto dopo le ultime stagioni dominate dal monologo bianconero della Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •