Matias Vecino, il giocatore dalle spiccate doti offensive è il nuovo centrocampista dell’Inter

Pubblicato il autore: Benedicta Felice Segui

Matias Vecino il centrocampista più desiderato dalla società nerazzurra è stato acquistato dall’Inter. Per la cessione dell’uruguaiano è stato raggiunto l’accordo per un contratto quadriennale da 3 milioni di euro a stagione. La società di Suning per la cessione dell’uruguaiano pagherà ai viola l’importo della clausola rescissoria da 24 milioni suddivisa in due rate da 12. La chiusura da parte del calciatore con la squadra dei viola è stata intuita quando la Fiorentina aveva diffuso la lista dei convocati per l’amichevole contro lo Sporting Lisbona prevista per domani sera in Portogallo dove si è notata la mancanza del nome del giocatore. Vecino lascerà Firenze dopo quattro stagioni compreso il prestito al Cagliari da gennaio a giugno 2014 e quello all’Empoli nel campionato 2014-15.
Matias Vecino è un calciatore uruguaiano, centrocampista della Fiorentina e della Nazionale uruguaiana. Il calciatore si distingue per le spiccate doti offensive che gli consentono di ricoprire il ruolo di interno destro o sinistro e di trequartista. L’uruguaiano è considerato un calciatore rapido che ha a disposizione un grande tiro dalla distanza. A tal proposito infatti è stato definito all’allenatore e connazionale Diego López che l’ha avuto al Cagliari, una mezzala dotata di dinamismo e tecnica.
La sua carriera è iniziata nel 2010 quando entra a far parte della squadra del Central Espanol. Vecino segna la sua prima rete da professionista il 3 aprile, in occasione della partita di campionato con il Rampla Juniors. Al termine del campionato viene acquistato dal Nacional per poi aggregarsi il 24 gennaio del 2013 alla squadra italiana della Fiorentina alla quale viene ceduto per 2,5 milioni di euro mediante un contratto quadriennale. Da qui comincia una sessione di prestiti ininterrotti. Il 29 gennaio 2014 passa in prestito al Cagliari con diritto di riscatto della partecipazione fissato a 2,5 milioni di euro. Dopodichè passa in prestito all’Empoli per poi tornare in viola per la serie A 2015-2016 facendo il suo esordio in campo alla terza giornata, guadagnando anche una posizione da titolare con la disposizione tattica di Paulo Sousa. Il suo primo gol con la maglia viola lo segna il 15 maggio 2016 nella partita di campionato Lazio-Fiorentina (2-4), dove realizza anche una doppietta. Dal 2011 fa il suo debutto in vari campionati come il campionato sudamericano di categoria organizzato in Perù e il campionato mondiale di calcio Under-20. In virtù delle sue prestazioni è stata considerata la possibilità di essere convocato nella nazionale italiana, ipotesi che è stata rigettata a favore della convocazione nella nazionale uruguaiana avvenuta il 25 marzo 2016.
Le visite mediche dovrebbero essere previste per la giornata di lunedì.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter-Real Madrid, le probabili formazioni: Benzema quasi out, i dubbi di Conte
Tags: