Mercato Milan, Ibrahimovic ultima tentazione ma c’è l’ostacolo Raiola

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui


Ibrahimovic

 

Ibrahimovic è uno dei nomi fatti in questi ultimi giorni per l’attacco del Milan. In realtà il nome dello svedese viene accostato ai rossoneri ad ogni sessione estiva di calciomercato. Purtroppo l’agente di Ibrahimovic è ancora Mino Raiola e quindi il suo ritorno a Milanello è quasi impossibile. Dopo la vicenda Donnarumma, Mirabelli e Fassone non vogliono più avere a che fare con uno dei migliori procuratori in circolazione e poi al momento per l’attacco stanno pensando ad altri nomi.Qualche giorno fa sul  profilo instagram dello svedese era apparsa una foto che lo ritraeva sulla banconota da 1000 corone. Tra le due scritte 1000 c’era anche una sua esultanza con la maglia del Milan. Al momento quindi il futuro di Ibrahimovic è avvolto dal mistero. Fino a qualche settimana fa sembrava pronto ad una nuova avventura nella MLS americana. Il presidente dei Los Angles Galaxy Cris Klein in merito al trasferimento negli USA del campione svedese ha dichiarato:”Abbiamo rapporti incredibili con Zlatan e il suo agente, gli piace il nostro club, gli piace Los Angeles. Siamo interessati ma penso che rimarrà in Europa. Le nostre porte sono aperte per un giocatore di questo calibro, abbiamo sicuramente un vantaggio nel prenderlo se si trasferisse in America, vedremo come si svilupperà la situazione”. Al momento non ci sono squadre europee pronte a puntare su di lui. Mourinho ha dichiarato di essere pronto a riaccogliere Ibrahimovic al Manchester United nonostante qualche mese fa non gli sia stato rinnovato il contratto. Questa al momento è soltanto una voce.

Leggi anche:  Milan Celtic probabili formazioni: Rebic in attacco, Hauge riproposto a sinistra

Ibrahimovic svincolato di lusso

Nella lista degli svincolati c’è anche il nome di Ibrahimovic. Nella stagione 2016/2017 lo svedese ha giocato con la maglia del Manchester United mettendo a segno tra Premier League, Europa League ed FACup 28 goal in 46 presenze. Nella sua carriera calcistica ha cambiato ben 7 maglie., giocando in cinque nazioni Olanda,Italia, Spagna,Francia e Inghilterra.La squadra nella quale ha militato di più è stato il PSG. A Parigi è arrivato nel 2012 insieme a Thiago Silva.La sua esperienza è durata fino al 2016. Nei quattro anni sotto la Torre Eiffel ha collezionato 180 presenze mettendo a segno 156 goal.Tra i maggiori campionati europei, gli manca soltanto la Bundesliga tedesca.

Il giocatore ha parlato di voler fare un grande annuncio. Quindi non ci resta che aspettare la sua decisione. Se ha rifiutato un campionato più remunerativo ma meno competitivo come quello americano, vuol dire che vuole continuare ad aggiungere trofei alla sua bacheca. La squadra che deciderà di scommettere sullo svedese, potrà vederlo in campo non prima di dicembre-gennaio.  Intanto il suo agente Mino Raiola, quest’estate è stato protagonista nella vicenda Donnarumma e nel passaggio dall’Everton al Manchester United del belga Lukaku. Ibra però tornando ai Red Devils  non avrà il posto da titolare.Lo svedese deve valutare anche questo nella scelta della prossima squadra. A 35 anni Ibrahimovic ha ancora voglia di stupire.

Leggi anche:  Calciomercato Milan, per gennaio Maldini vuole un vice Ibra: ecco i tre nomi sul taccuino

Il ritiro dal calcio non è ancora nei suoi pensieri. In quest’ultimo mese di calciomercato sicuramente Mino Raiola sarà in giro per l’Europa per capire se ci può essere qualche presidente in grado di scommettere sullo svedese.

  •   
  •  
  •  
  •