Mercato Milan: sondaggi per Falcao e Diego Costa

Pubblicato il autore: Francesco Picciocchi Segui


La nuova proprietà cinese ha dato il via libera per un altro super colpo in entrata, di conseguenza l’amministratore delegato Fassone e il direttore sportivo Mirabelli si sono mossi. In particolare la destinazione dei due stavolta è stata la Sardegna per incontrare Jorge Mendes, procuratore portoghese ( fra gli altri di Cristiano Ronaldo e James Rodriguez) con il quale i due hanno discusso sicuramente dell’affare Renato Sanches (l’impressione è che la trattativa con il Bayern Monaco alla fine si farà, nonostante ci sia ancora differenza tra domanda e offerta e soprattutto non si trovi l’accordo sulla formula per definire l’acquisto), ma nelle ultime ore sono spuntati anche i nomi dei due bomber, Falcao e Diego Costa. Una semplice chiacchierata giusto per sondare il terreno, perchè ricordiamo che il Milan è alla ricerca della punta che possa rappresentare la ciliegina sulla torta ad un mercato vissuto da assoluto protagonista. La società rossonera è vigile su più fronti ma negli ultimi tempi c’è poco movimento all’orizzonte, con Cairo che non abbassa le pretese per Belotti (e la sensazione è che nell’annata che porta al Mondiale, il gallo possa restare in granata per giocarsi le sue chances azzurre), col Borussia Dortmund e Aubameyang che non lanciano segnali confortanti e con la trattativa Kalinic che si è arenata ed ora è in stand by.

Leggi anche:  Milan su Thauvin, Maldini: "Giocatore che va seguito, economicamente interessante"

Allora perchè non provare il colpo grosso portando a Milano il bomber del Chelsea o quello del Monaco? L’impressione è che le difficoltà per le trattative siano molte e che la buona riuscita non dipenda esclusivamente dalla volontà del Milan. Diego Costa era già stato cercato dai rossoneri prima di virare su un altro assistito da Jorge Mendes, ovvero Andrè Silva, ciò nonostante i diavoli gradirebbero avere il giocatore. D’altro canto però, il bomber naturalizzato spagnolo è promesso sposo dell’Atletico Madrid dopo la rottura via sms con Conte, ma i colchoneros hanno il mercato bloccato e possono operare soltanto a partire dalla sessione invernale (ovvero tra 6 mesi). L’aspetto positivo della trattativa è senza dubbio l’esborso non particolarmente oneroso per un calciatore ai margini del progetto Chelsea ma nel pieno della sua carriera (28 anni per Diego Costa).

Leggi anche:  Coppa Italia, sorteggi ottavi: Juve-Genoa, Milan-Torino

Per quanto riguarda El Tigre, la situazione è certamente collegata al gioiellino del Monaco Kylian Mbappè. Infatti se quest’ultimo dovesse lasciare il principato per accasarsi alla corte di Zidane (per una cifra molto vicina ai 200 milioni di euro, non spiccioli), allora la cessione di Falcao risulterebbe un ipotesi quasi impossibile. L’attaccante colombiano dopo varie esperienze in prestito al Chelsea (dove ha giocato con Diego Costa) e al Manchester United, condite dai soliti infortuni si è rilanciato alla grande nell’ultimo anno con i monegaschi (21 gol in 29 presenze in Ligue 1). L’operazione comporterebbe un costo maggiore rispetto a quello per Diego Costa per un attaccante di 31 anni, ancora di sicuro talento ma di alquanto dubbio affidamento (numerosi sono stati gli infortuni nelle passate stagioni).

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche

Soltanto sondaggi per Falcao e Diego Costa (per ora), un semplice pour parler con Mendes, ma che autorizza tutti i tifosi milanisti a sognare il gran colpo dell’estate.

  •   
  •  
  •  
  •