Milan, mercato non stop: Suso verso il rinnovo

Pubblicato il autore: Davide Martini Segui
suso

Suso verso il rinnovo con il Milan

Chi l’ha detto che Mino Raiola è l’agente dell’estate? Certo, il colpo Donnarumma aiuta e parecchio, tanto le già ricche tasche dell’agente italo-olandese, tanto l’appeal dello stesso nell’ambito del calciomercato. Perché è chiaro che il fatto che in pochi giorni prima Marco Verratti abbia scelto di abbandonare il proprio storico agente, Donato Di Campli, per passare alle “cure” di Mino, facilitandosi così la carriera sia in caso di rinnovo col Psg, sia di, probabile, addio in direzione Barcellona, Real o Italia, e poi tanto Lorenzo Insigne quanto Andrea Belotti, ovvero semplicemente i giocatori italiani più forti del momento, sono stati avvicinati alla scuderia Raiola, significa che casa Mino è sempre più appetibile, o in alternativa che gode di ottima pubblicità.

Ma come detto, ci sono anche altri nomi di agenti di calciatori protagonisti dell’estate. Come Alessandro Lucci, che non smette di mietere successi. Il più clamoroso è stato il trasferimento di Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan, uno dei colpi del 2017 sul piano tecnico, ma soprattutto strategico-economico: “riuscire” a far guadagnare 10 milioni netti bonus compresi a un difensore di 31 anni è un capolavoro vero, che fa bene al conto in banca di Lucci, ma pure alla propria credibilità. Proprio come successo con Raiola, infatti, appena il colpo si è concretizzato ecco un discreto numero di giocatori che hanno “chiesto informazioni” in merito a Lucci. Un nome su tutti quello di Suso.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Celtic, live streaming e diretta tv Europa League

L’esterno spagnolo del Milan sembra vicino ad abbandonare il proprio agente storico proprio per “sistemarsi” da Lucci, uno che agli acquisti in corsa è abituato, avendo inserito tra i propri clienti tanto lo stesso Bonucci, che non ha esitato a lasciare Davide Torchia, l’agente con il quale aveva firmato i primi trasferimenti importanti della carriera al Bari e alla Juventus, quanto nientemeno che Vincenzo Montella.

Insomma, il cambio di strategia in casa Milan è chiaro. Meno Raiola e più Lucci, senza tralasciare altri agenti “amici” come Mario Giuffredi, manager di Conti, che Beppe Riso. La volontà del nuovo corso rossonero è comunque quella di non fare comandare nessun agente: buoni rapporti sì, ma ognuno sta al proprio posto. Per questo si può pensare che senza un Milan competitivo il futuro di Gigio Donnarumma in rossonero tornerà in pericolo entro un paio di stagioni (guarda caso quelli che la Juve ha pensato come interregno di Szczesny dopo Buffon) e per questo si può pensare che sull’asse “Lucci-Milan” qualcosa succederà.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

Perché il rinnovo dello spagnolo è in arrivo, gradito da entrambe le parti sia per il valore tecnico del giocatore, utilizzabile da esterno alto o da seconda punta o da trequartista, sia come segno di riconoscenza per aver atteso pazientemente e senza scenate di gelosia (un fatto raro di questi tempi) che si esaurisse o quasi la faraonica campagna acquisti del Diavolo, nonostante l’intesa per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2019 con annesso adeguamento fosse già stato trovato addirittura dalla gestione precedente, con Galliani alla direzione sportiva. Ora la firma è in arrivo, grazie anche agli imminenti buoni uffici di Lucci. Tutti contenti, quindi, compreso Montella, che però gradirebbe un altro regalino: magari Juan Cuadrado, sul quale il Milan è forte, che è assistito dallo stesso Lucci. Suso, Cuadrado, Renato Sanchs e una punta completerebbero un mercato da sogno e affiderebbero “la palla” allo stesso allenatore. Ma sul colombiano attenzione al pressing dell’Inter…

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,