Juventus, ecco i moduli di gioco con Blaise Matuidi

Pubblicato il autore: GIACOMO MARGIOTTA Segui

Blaise Matuidi ormai è un nuovo giocatore della Juventus. In attesa dell’ufficialità del trasferimento, possiamo prevedere, considerate le attitudini del calciatore, come potrebbe essere schierato nel modulo di mister Allegri. Oltre alla pluralità di trofei vinti, e alle trecento presenze con la maglia del Paris Saint-Germain dal 2011 al 2017, un periodo spettacolare per la nuova colonna del centrocampo juventino,  il classe ’87 di Tolosa offrirà infatti, tante possibilità di utilizzo al tecnico bianconero grazie alle sue conosciute abilità nella corsa, nei recuperi e nelle ripartenze.

A destra nel 4-3-3, Matuidi potrebbe contendersi il posto con il tedesco Sami Khedira mentre a sinistra sempre nello stesso modulo potrebbe trovare la sua posizione naturale e giocarsi la maglia da titolare con Claudio Marchisio. Qualora invece Allegri optasse per il modulo che ha fatto le sue fortune nelle scorse stagioni, il 4-2-3-1, per spingere al massimo la fase offensiva potrebbe ricorrere alla forza fisica e al dinamismo del nuovo acquisto. Inoltre non è da sottovalutare da un punto di vista tattico l’utilizzo di Matuidi come esterno offensivo (alla Mandzukic) nel 3-4-2-1, alle spalle dell’unica punta Higuain. Insomma, una serie di variabili tattiche che la Juventus può praticare grazie all’innesto del francese, la cui cessione ha deluso i tifosi del Psg.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus - Sampdoria: streaming e diretta TV, SKY o DAZN?