Mercato Inter: Keita, Schick, Nainggolan ed Emre Mor, quanti colpi mancati dai nerazzurri

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

L’Inter, sotto la guida tecnica di un allenatore esperto come Luciano Spalletti, in queste prime due giornate di campionato, è andata oltre ogni più rosea previsione. Due vittorie consecutive, e primato in classifica assieme a Juventus, Napoli Milan, squadre seriamente candidate allo scudetto. Quel che più fa sperare i tifosi nerazzurri sono i numeri, sei gol segnati e solo uno incassato. Quattro di questi, sono stati segnati dal bomber, dal capitano interista, Mauro Icardi, che ha messo subito a segno due doppiette, contro Fiorentina Roma.

E’presto per trarre conclusioni, con il calciomercato ancora aperto, eppure proprio questa sessione estiva, è stata alquanto in tono minore. Sono arrivati alla Pinetina Milan Skriniar, Borja Valero, Matias Vecino, Joao Cancelo, buonissimi giocatori, che si aggiungono a quelli già presenti in rosa. I movimenti in entrata della beneamata però, dovevano essere ben altri, perchè pareva tutto fatto l’acquisto di giocatori dalle qualità tecniche molto più elevate di quelli citati. Balde Keita, attaccante esterno della Lazio, con cui la società nerazzurra stava trattando da settimane. Il senegalese, tuttavia, ha rifiutato il club milanese e deciso di accettare l’offerta del Monaco dove farà coppia, con il fresco ex interista Stevan Jovetic.

Leggi anche:  Le italiane in Europa: un primo bilancio delle "7 Sorelle"

Patrick Schick sembrava essere stato strappato alla grande rivale Juventus, ma la Roma, ha bruciato i nerazzurri, con uno scatto decisivo, con una offerta vicina ai 40 milioni di Euro, musica per le orecchie del simpatico presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, per altro tifosissimo giallorosso. Il sogno Radja Nainggolan, con il terminato anno di insediamento della proprietà cinese, non pareva così utopico e invece, anche questo obbiettivo è sfumato e il centrocampista belga di origini indonesiane ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Che dire poi del turco Emre Mor, 21enne un talento molto interessante, che però al Borussia Dortmund, non trovava spazio, chiuso da giocatori dal tasso tecnico più importante nel suo ruolo. Sia i tedeschi che il giocatore, volevano separarsi, ma il Dortmund ha chiuso ogni contatto con Zhang, quando gli è stata recapitata un’offerta di prestito con obbligo di riscattoquando l’intenzione del club giallonero, era di monetizzare con una cessione a titolo definitivo. La trattativa è fallita e il diretto interessato ieri, ha ufficializzato la sua avventura nella Liga spagnola, garantendosi con tutta probabilità un posto da titolare nel Celta Vigo, che ha come obbiettivo, il ritorno nelle coppe europee, dopo aver raggiunto la semifinale di Europa League, nella passata stagione.

Leggi anche:  Inter: scelto il futuro capitano!

Con una simile campagna acquisti, il popolo nerazzurro si divide, tra chi è contento lo stesso di questo calciomercato, visti i primi buonissimi risultati e sopratutto per il gioco espresso, e chi si aspettava invece, un mercato con più top player viste le disponibilità economiche della nuova proprietà. Una cosa importante però, i giocatori e Spalletti, pare l’abbiano riacquistata, l’affetto e la passione dei tifosi. Non è escluso che il tecnico toscano, non stia cercando di emulare il modello Juventus, quello che dopo anni estremamente difficili, ha riportato il club bianconero ai fasti vittoriosi di un tempo.

  •   
  •  
  •  
  •