Mercato Milan, Suso rivela: “Mi voleva l’Inter ma non mi vendono nemmeno per 80 milioni”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


L’attaccante del Milan, Suso, si trova in ritiro con la nazionale spagnola. Alla sua prima convocazione in nazionale maggiore, l’esterno rossonero ha rilasciato un’intervista a Marca, uno dei più affermati quotidiani iberici. Tra i vari argomenti trattati non poteva esserci il mercato con il possibile rinnovo del contratto con il Milan e le varie squadre che durante questo mercato lo hanno cercato. Stando alle sue parole di Suso, è imminente il rinnovo con la squadra rossonera, discorso iniziato quando la squadra era ancora di proprietà di Berlusconi con Galliani amministratore delegato. “Quello del rinnovo è un discorso che sarà portato a conclusione dai nuovi dirigenti – spiega Suso – Qualche giorno fa ci siamo incontrati e abbiamo parlato, tutto sta andando nella direzione giusta. Poi la rivelazione: “Inter, Napoli, Milan e Roma mi hanno cercato, ma il Milan non ha nessuna intenzione di vendermi. Il Milan non ha intenzione di cedermi né per 25, né per 30 e né per 80 milioni di euro.” 

La convocazione con la nazionale spagnola maggiore arriva grazie a quanto di buono fatto da Suso lo scorso anno con il Milan e anche grazie al buon rendimento di match della nuova stagione con due reti in altrettante giornate di campionato. Il focus dell’intervista si sposta quindi sul Milan: “Penso sia difficile puntare subito alla vittoria del campionato. Non dobbiamo pensare allo scudetto, ma puntare alla qualificazione in Champions League“.

Il presente, tuttavia, è la nazionale e l’ormai prossima sfida di Madrid con l’Italia che deciderà di fatto la qualificazione ai Mondiali di Russia ’18: “All’inizio ero nervoso, ma le sensazioni adesso sono buone”.  Stranamente per la sua prima partita si ritroverà di fronte proprio la nazionale italiana dove giocano alcuni dei suoi compagni di squadra o ex compagni. Proprio per tali ragioni, per quanto conosce bene il calcio italiano e i giocatori dell’Italia, sa bene che non è una squadra facile da battere e dichiara: “L’Italia è una squadra molto pericolosa”, poi “Buffon è un grandissimo portiere, è difficilissimo fargli gol”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Inter Atalanta: i dubbi Darmian e Pasalic
Tags: , ,