Schick alla Roma accordo raggiunto. Nel pomeriggio la firma dell’attaccante

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui


La telenovela Roma-Schick è arrivata finalmente al capolinea. A quasi quattro giorni dalla fine del mercato, la Roma ha finalmente chiuso l’affare. Decisivo l’incontro tra la dirigenza romanista e Massimo Ferrero proprio nei suoi uffici della Capitale per trattare la definitiva cessione del ceco ai giallorossi. Alla Sampdoria andranno 36 milioni di euro, mentre l’attaccante sta per firmare un contratto di cinque anni a 2.3 milioni di euro a stagione. L’ufficialità dovrebbe arrivare oggi pomeriggio quando i dirigenti della Roma si incontreranno con gli agenti dell’attaccante classe ’96 per limare gli ultimi accordi contrattuali. Decisivo anche l’apporto di Totti che ha convinto il giocatore a non scegliere l’Inter ma i giallorossi. E’ la prima volta che la Roma spende così tanto per un calciatore. Il più pagato prima di Schick è stato Batistuta, acquistato nell’estate del 2000 per circa 70 miliardi di lire.

Il pressing su Schick negli ultimi giorni della dirigenza giallorossa era iniziato già a Montecarlo giovedì durante i sorteggi di Champions. Qui erano stati presenti Baldissoni e Monchi per la Roma e Satin e Paska a rappresentare Schick. La coppia di dirigenti e agenti poi per tutto il weekend hanno continuato a parlare per poi giungere all’accordo solo stamattina.

Il numero 14 che Schick indossava alla Samp forse lo avrà anche alla Roma, visto che il numero è attualmente libero. A giugno tutte le squadre italiane lo volevano, la Roma per acquistare il giocatore ceco ha dovuto vincere la concorrenza di Juventus in primis che lo aveva preso prima degli inconvenienti sopraggiunti nelle visite mediche, del Napoli e infine dell’Inter che sembrava vicinissima al ceco. Nel 4-3-3 di Di Francesco, modulo ampiamente collaudato dal tecnico ex Sassuolo, è difficile trovare una collocazione a Schick se non da vice-Dzeko, risultando un po’ sacrificato. Oppure potrebbe giocare al posto di Defrel che sembra fuori ruolo come la partita contro l’Inter ha fatto notare.

  •   
  •  
  •  
  •