Zampano non si muove da Pescara, ma è polemica tra l’agente e Sebastiani

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui

 

 

 

Diventa un vero e proprio caso il difensore Francesco Zampano (24) del Pescara, che negli ultimi giorni di calciomercato è stato vicino ad un ritorno in serie A.
Il forte terzino biancazzurro è stato contattato dal Benevento e dal Chievo, ma alla fine le trattative  non sono andate in porto, per il prezzo del cartellino richiesto dal patron Sebastiani.
In queste ultime ore trepidanti di calciomercato, lo stesso Sebastiani ha dichiarato che il difensore resterà a Pescara a disposizione di Zeman, togliendolo ufficialmente dalla lista dei cedibili.
Tutto questo sembrava mettere definitivamente la parola fine alla vicenda, ma è arrivato imperioso lo sfogo dell’agente Giuffredi, che tutela gli interessi del terzino ligure.
L’accusa mossa nei confronti del presidente del Pescara, riguarda il prezzo richiesto per il cartellino, ovvero una cifra non inferiore ai 4 milioni di euro e che secondo l’agente avrebbe frenato l’interesse del Benevento e del Chievo.
La polemica si è fatta piuttosto accesa, in quanto Giuffredi non ha usato mezzi termini per criticare l’operato del patron adriatico, il quale dal suo canto non ha fatto attendere per la replica.
In poche parole Sebastiani ha ribadito che non intende svendere un giocatore come Zampano, per cui rimarrà in riva all’Adriatico per  disputare il campionato di serie B nel Pescara, aggiungendo che lui non deve andare a braccetto con gli agenti dei calciatori.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: