Clamoroso, il Bayern Monaco prova a strappare Allegri alla Juve

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui
Allegri-Barcellona

Mister Allegri allenatore della Juve dal 2014

Il Bayern Monaco è ancora alla ricerca del sostituto di Carlo Ancelotti esonerato proprio una settimana fa dopo il pesante ko subito contro il Paris-Saint Germain in Champions League. Subito i bavaresi si sono mossi per cercare il miglior sostituto possibile ed hanno piazzato momentaneamente sulla panchina l’ex difensore Willy Sagnol, per poi sotituirlo con Jupp Heynckes che ha firmato un contratto fino al termine della stagione. Negli ultimi giorni si sono fatti tanti nomi del possibile sostituto di Ancelotti, ed il nome più in voga era quello di Thomas Tuchel, ex Borussia Dortmund. Secondo le ultime indiscrezioni, Heynckes guiderà, o meglio, traghetterà il Bayern fino al termine della stagione perché la società avrebbe messo gli occhi sull’attuale allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, il quale ha un contratto che lo dovrebbe legare ai bianconeri fino al 2020. Tuttavia non è un segreto che Allegri sarebbe tentato di tentare un’esperienza all’estero, ed infatti già nel 2016 il tecnico livornese aveva avviato dei contatti con l’Arsenal. Però dopo la finale di Cardiff, lo stesso Allegri aveva annunciato che aveva pensato di lasciare la Juve per mancanza di stimoli, però alla fine si è convinto ed ha firmato il rinnovo.

Leggi anche:  Juventus, Pirlo: “Spal? Match difficile, servirà concentrazione”

Il Bayern Monaco potrebbe fare leva sulla mancanza di nuovi stimoli di Allegri, che dopo 4 anni di Juventus al termine del 2018, potrebbe decidere di cambiare aria e la Bundesliga rappresenterebbe una grande opportunità e la squadra bavarese sarebbe un gran traguardo per lui. Il palmares di Allegri è di tutto rispetto vincitore di 4 scudetti tra Milan e Juve, di 3 Coppe Italia, di 2 Supercoppe Italiane e due volte finalista di Champions League sempre vestendo i panni di allenatore della Vecchia Signora, arrivando ad un passo dal conquistare la coppa dalle grandi orecchie.
Il Bayern Monaco vuole puntare in alto, ed essere la regina d’Europa ma non è facile con Real Madrid e Barcellona che dettano legge in ambito UEFA, e per riuscirci deve trovare il sostituto in grado di non far rimpiangere Carlo Ancelotti, tecnico dalle indiscusse doti di allenatore, vincitore di tutti i trofei possibili. Insomma Ancelotti ha vinto il mondo più volte, sia da giocatore, sia da allenatore del Milan, riuscendo spesso a portare i rossoneri sul tetto del mondo.
Il ds del Bayern Hasan Salihamidzic aveva affermato settimana scorsa che “il gioco espresso dalla squadra non è mai stato all’altezza delle aspettative fin dalle prime apparizioni. La partita di Parigi ha dimostrato che così non si poteva proseguire, dovevamo cambiare qualcosa e prendere dei provvedimenti.” Gli ha fatto eco il presidente Karl Heinze Rummenigge che ha voluto ringraziare Ancelotti per il lavoro svolto in questi anni.
Una decisione che era nell’aria ormai da diverse settimane, adesso Carlo Ancelotti potrà dedicarsi ad altro lasciando aperte le porte di un possibile futuro in Nazionale al posto dell’attuale CT Giampiero Ventura, ma se ne riparlerà dopo il mondiale. La seconda idea più suggestiva riguarda un possibile futuro al Milan, un ritorno gradito per i tifosi rossoneri nel caso in cui l’attuale allenatore dei rossoneri, Vincenzo Montella, dovesse venire sollevato dal suo incarico.

Leggi anche:  VIDEO - Papu Gomez, la toccante lettera a tutto il mondo Atalanta: "A presto Bergamo"

Vedremo che sviluppi avrà questo discorso. Sicuramente, tenendo presenti le parole di Allegri rilasciate qualche giorno fa quando alludeva al fatto per cui smetterà di allenare tra 5-6 anni, il futuro del tecnico livornese è ancora tutto da decifrare e l’idea di allenare per queste ultime stagioni all’estero, potrebbero farlo vacillare ulteriormente, spingendolo ad accettare la panchina di un altro campionato europeo e la possibilità di volare a Monaco di Baviera potrebbe rappresentare la svolta, nonché una ghiotta occasione da cogliere al volo.

  •   
  •  
  •  
  •