Milan Fassone ci ripensa: “Senza Champions via uno/due top player”

Pubblicato il autore: Barbiera Vincenzo Segui

Nell’intervista rilasciata al giornale La Stampa l’amministratore delegato dle Milan, Fassone ha spiegato che senza il raggiungimento della qualificazione alla Champions League o senza la vittoria in Europa League, andranno via dal club 1-2 Top Player.
Ma lasciamo il campo alle sue dichiarazioni: “Nessun obbligo di andare in Champions, la Champions è fondamentale per il nostro progetto: mancarla, però, non blocca i piani.
Ritarderemo di un anno e troveremo il sistema di equilibrare la mancata entrata degli introiti Champions con la cessione di uno-due top player
La società starebbe ugualmente preparapando altri piani economici-finanziatri per rientare del deficit nonostante la mancanza di accesso alla Champions o di vittoria in Europa League: “Per quanto riguarda il debito – ha aggiunto l’a.d. rossonero –  abbiamo sul tavolo svariate opzioni che stiamo valutando con attenzione. Diciamo che il fascicolo Milan è su molte scrivanie , per avere un percorso di rientro meno sfidante dell’attuale”.
Fassone ha parlato della struttura economica societaria e del futuro del Milan che passa dall’incremento del fatturo e dalla solidità delle sue colonne portanti: “Normalmente ci sono tre gambe che sostengono un club. – ha detto – I diritti tv, i ricavi dallo stadio e dal merchandising. Noi ne abbiamo una quarta, il lavoro sul territorio cinese.” L’unica certezza in questo momento è che il Milan non può più sbagliare!

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Carlo Pellegatti difende a spada tratta il Milan: "Non si tiene conto assolutamente che giochiamo mediamente con sei, sette assenti"
Tags: