Napoli, l’agente di Cavani: “Ha sempre in mente di tornare. Se De Laurentiis vuole..”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
cavani

Napoli-Cavani: l’agente dell’attaccante uruguaiano prepara la strada per un suo fenomenale ritorno


LA NOTIZIA BOMBA
– Il procuratore di Edinson Cavani apre un clamoroso futuro scenario. Infatti chiaramente e senza mezze misure afferma che il Matador sarebbe pronto per un felicissimo ritorno all’ombra del Vesuvio. Una notizia bomba che farà sicuramente palpitare di gioia i tifosi partenopei, soprattutto per il bellissimo ricordo lasciato dall’attaccante uruguaiano. Un amore alimentato a distanza, sull’asse Napoli-Parigi, e mai rinnegato dal club e dagli affezionati alle sorti del club del patron Aurelio De Laurentiis.
L’apporto di Cavani alle sorti della formazione azzurra giova e non poco, tuttavia potrebbe risultare legato anche al prosieguo del cammino europeo della formazione di Sarri.
Ma andiamo con ordine.

LA CONFERMA DELL’AGENTE – Ad incrementare il desiderio ed il fascino di un alquanto fenomenale ritorno al Napoli è proprio il fratello-agente del talentuoso attaccante, Fernando Guglielmone. In un’intervista, spiega il perché: “Il suo attuale pensiero è per il PSG, ma da sempre ha questa idea di tornare al Napoli. Sarebbe normale che in futuro lui possa tornare. Il calcio è fatto così: oggi posso dirti di no e fra un anno sì“. Senza dubbio gli sviluppi della suggestiva trattativa potrebbero dipendere anche dal presidente: “Magari il presidente De Laurentiis lo vorrà di nuovo – afferma l’agente di Cavani – ma per il momento è contento di essere a Parigi“. E continua: “Sta per entrare nella storia del PSG, è primo in campionato, sta facendo delle straordinarie partite come contro il Bayern Monaco. Con la nazionale è riuscito a qualificarsi ai Mondiali, ha una mentalità vincente“.
Parole che sanno di un netto riavvicinamento tra i due fronti, un vero e proprio assist che il fratello-agente dell’uruguaiano fornisce alla dirigenza del club napoletano.
Una sola cosa è chiara ed assodata: Cavani è entrato nel cuore e nella storia del Napoli a tutti gli effetti, un beniamino che la tifoseria ha incitato ed osannato. Ciononostante se n’è andato da Napoli con le mani quasi vuote, se non fosse per la Coppa Italia vinta nella stagione 2011/2012, e quasi certamente vorrà ultimare il lavoro che anni addietro non è riuscito a completare.

Leggi anche:  Juventus, in arrivo un doppio colpo di mercato. Ecco di chi si tratta

I NUMERI DI CAVANI – Classe 1987, dopo tre anni al Palermo, viene prelevato dal Napoli per una cifra di 17 milioni, il che consente al club rosanero di acquisire una corposa plusvalenza di ben 12 milioni.
Con i partenopei resta tre anni, totalizzando 104 presenze e 78 gol. Esordisce con la maglia azzurra il 19 agosto 2010 in un match play-off di Europa League contro l’Elfsborg. Esordio assoluto in Champions l’anno successivo, segnando il gol del vantaggio alla prima contro il Manchester City.
Come detto, vince la Coppa Italia con gli azzurri nella stagione 2011/2012: il suo contributo è di fondamentale importanza per il titolo. I suoi 5 gol nella competizione in questione gli valgono la palma di capocannoniere.
Il vizio per il gol non lo perde e nella stagione successiva 2012/2013 diventa il secondo calciatore del Napoli, dopo Maradona, a vincere il titolo di capocannoniere.
Sarà questa in realtà l’ultima stagione con i partenopei. Con grande rammarico, lascia gli azzurri: lo acquista il PSG per una cifra record di 64 milioni di euro, firmando un contratto di cinque anni con il club francese.

  •   
  •  
  •  
  •