Napoli, Mertens non esclude un futuro in Premier League: “Magari un giorno…”

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui


Uno dei grandi protagonisti dell’esaltante inizio campionato del Napoli è senz’altro Dries Mertens. Il talento belga sta incantando il pubblico partenopeo a suon di giocate e soprattutto di goal (12 totali tra Serie A e Champions League) e non ha nessuna intenzione di fermarsi.

In un’intervista rilasciata a Sky Sport UK il numero 14 napoletano ha parlato del suo stato di forma, degli obiettivi stagionali, ma anche della possibilità in futuro di giocare Oltremanica: “Mi sono sempre lamentato perché volevo giocare di più, quindi ora la mia intenzione è quella di essere in campo in tutte le partite. Mi piacerebbe stabilire il record di goal in maglia azzurra (al momento è quota 80, ndr). Al momento mi trovo molto bene in Italia e sono felice. Magari un giorno potrei venire a giocare in Inghilterra…”

Leggi anche:  Napoli, Lozano fa la storia: gol più veloce nella storia degli Azzurri

Una possibilità a cui i sostenitori del Napoli non vogliono nemmeno pensare, visto che il brevilineo Dries è riuscito a sostituire sia in termini di carisma, sia in termini di marcature un giocatore del calibro di Higuain, che oggi non viene praticamente rimpianto da nessuno all’ombra del Vesuvio.

Successivamente l’ex esterno del Psv Eindhoven ha parlato del Manchester City, avversario nel girone di Champions (che secondo rumors di calciomercato avrebbe messo gli occhi proprio sul calciatore azzurro): “Non sono inarrestabili, perché nella partita in casa del San Paolo abbiamo giocato veramente bene e abbiamo avuto le possibilità di fare il 3-2 e non abbiamo segnato. Loro pochi secondi dopo invece hanno fatto il 3-2, spezzandoci il morale. Ad ogni modo stiamo parlando di una squadra che sta facendo davvero bene, ma che prima o poi giustamente si fermerà”. L’ultima battuta dell’intervista, è dedicata ai tifosi del Napoli, a cui Mertens è molto legato: “Il pubblico è il dodicesimo uomo in campo. Il sostegno che ci danno è alla base del nostro successo”.

Dunque nonostante il desiderio di giocare un giorno in Premier League, al momento il folletto belga sta bene in Campania, dove sembra aver trovato una sorta di seconda casa.

Leggi anche:  Serie A femminile: la Juventus chiama, il Milan risponde

 

  •   
  •  
  •  
  •