Napoli su Criscito, potrebbe essere il sostituto di Ghoulam: ecco perché

Pubblicato il autore: Mirko Matteoni Segui

Napoli su Criscito

NAPOLI – L’infortunio di Faouzi Ghoulam è stata una tegola pesantissima per il Napoli di Maurizio Sarri. L’esterno algerino in questa prima parte della stagione non era solo tra i migliori della squadra azzurra, ma in termini di prestazioni tra i migliori calciatori della Serie A. L’infortunio del terzino rischia di pesare molto di più di quella, già drammatica, di Arek Milik viste le preoccupazioni evidenti sul possibile sostituto.

LE ALTERNATIVE – A questo punto potrebbe diventare fondamentale l’apporto di Mario Rui. L’esterno arrivato dalla Roma in estate è uno dei fedelissimi di Sarri ai tempi dell’Empoli. Il ragazzo, però, non ha ancora trovato spazio negli schemi “maniacali” del mister, anche se non sono in dubbio le sue qualità. Il problema è proprio l’assenza dal campo in modo costante da ormai più di un anno, visto il serio infortunio lo scorso anno con i giallorossi.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

IL MERCATO – Sono tanti i nomi già circolati in queste ore in vista del mercato di gennaio. L’unica certezza al momento è quella di escludere l’arrivo di uno svincolato, vista anche la carenza di nomi liberi e di qualità in quel ruolo. Masina è sicuramente uno dei nomi più caldi: conosce la Serie A ed è in stand-by la sua trattativa di rinnovo con il Bologna. Grimaldo è il profilo principale per garantire continuità e qualità, ma pesa il costo del cartellino: il Benfica chiede tra i 30 e i 40 milioni euro. La soluzione allora, potrebbe arrivare dalla fredda Russia ma a colori azzurri. Domenico Criscito, napoletano DOC, spesso accostato agli azzurri sarebbe il profilo ideale sotto molti punti di vista: è in scadenza di contratto a giugno 2018 con lo Zenit; al momento non è in piedi alcuna trattativa per il rinnovo; avrebbe la giusta esperienza per essere subito disponibile e agli ordini di Sarri. L’agente, Andrea D’Amico, ha rimandato qualsiasi discorso aprendo però ad un’eventuale approdo all’ombra del Vesuvio. Si attendono aggiornamenti nei prossimi giorni.

  •   
  •  
  •  
  •