Mercato Inter, le mosse di Sabatini e Ausilio a gennaio in attesa dello scatto di Suning

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Il mercato di gennaio dell’Inter ricalcherà quello estivo. I possibili acquisti nerazzurri  arriveranno in prestito o in autofinanziamento, prospettiva confermata anche dal direttore Walter Sabatini e dal collega Piero Ausilio. Non ci saranno quindi, a meno di sorprese, grandi colpi in entrata. Nonostante questo però il duo di dirigenti nerazzurri ha già preparato le mosse da attuare in questa finestra di mercato con uno sguardo anche a giugno.

L’obiettivo numero uno dell’Inter per gennaio rimane Javier Pastore, talentuoso giocatore argentino che poco spazio ha trovato quest’anno al PSG dopo gli arrivi di Neymar e Mbappè. Visto l’ottimo rapporto con Sabatini che l’ha avuto con sé già a Palermo, Pastore non ha nascosto il fatto che gli piacerebbe tornare a giocare in Italia per avere la possibilità di trovare più spazio ed eventualmente guadagnarsi la convocazione ai mondiali con l’Argentina.
La gara di ieri, in Ligue 1, vinta contro il Caen è sembrata ai più una partita di addio del Flaco per il saluto riservato ai tifosi parigini, ulteriormente ribadito nel post partita in un’intervista nella quale ha ribadito che la sua avventura sotto la Torre Eiffel è arrivata al capolinea. Le ipotesi su cui lavora l’Inter sono lo scambio con Joao Mario che ha mostrato insofferenza per aver giocato poco e non ha intenzione di perdere il Mondiale con il Portogallo oppure il prestito oneroso di sei mesi. Il problema maggiore è rappresentato dall’ingaggio alto che percepisce Pastore a Parigi e dal fatto che il PSG non lo lascerebbe partire volentieri. Trattativa difficile, dunque, ma non impossibile vista la grande esperienza di Sabatini. In alternativa, l’Inter continua a pensare a Ramires del Jiangsu, società della Chinese Premier League che condivide la stessa proprietà con i nerazzurri, particolare che faciliterebbe e non poco l’arrivo del brasiliano alla stregua di quanto avvenuto con l’australiano Sainsbury

Leggi anche:  Papu Gomez al Siviglia: 6 milioni più bonus. Con l'Atalanta si chiude un ciclo

Mercato Inter, oltre a Pastore ecco gli altri obiettivi di gennaio
Non c’è solo il ruolo da trequartista da sistemare. L’Inter interverrà anche sulle fasce e in difesa. Sono alte le probabilità riguardo l’approdo anticipato di Bastoni dall’Atalanta. L’Inter lo ha già acquistato lasciandolo in prestito ai bergamaschi, visto l’infortunio del belga Vanheusden con il solo Ranocchia rimasto come sostituto per i centrali difensivi. Luciano Spalletti vorrebbe la giovane promessa già a gennaio. Sulle fasce la società nerazzurra ha fatto sapere a Cancelo che non ha intenzione di privarsi di lui nonostante il portoghese abbia visto finora poco il campo. Al contempo, l’Inter non cederà aYann Karamoh, richiesto dal Benevento. L’Inter stanno aspettando l’ok di Suning per arrivare all’olandese De Vrij della Lazio: a Formello sembrano rassegnati all’idea di perdere il giocatore e i nerazzurri sono in prima fila per assicurarsi il giocatore a giugno a parametro zero. L’impressione è che entro la fine dell’anno la società nerazzurra chiuda la trattativa e si assicuri un forte giocatore di fascia che alla Lazio ha fatto vedere grandi cose tanto da guadagnarsi le attenzioni e l’interesse  da parte delle più grandi squadre d’Europa.

  •   
  •  
  •  
  •