Paolo Cannavaro lascia il Sassuolo, il padre conferma:”Da gennaio in Cina”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Paolo Cannavaro

Paolo Cannavaro, addio al Sassuolo

Paolo Cannavaro, addio al Sassuolo a gennaio. Un fulmine a ciel sereno, il più classico dei modi di dire per un’operazione lampo. Paolo Cannavaro a gennaio lascia il Sassuolo per seguire il fratelli Fabio in Cina. Per l’ex capitano del Napoli ci sono due opzioni: continuare a giocare un altro anno oppure entrare da subito nello staff tecnico del Guangzhou Evergrande. Paolo, è infatti pronto a lasciare il Sassuolo e ad appendere gli scarpini al chiodo a 36 anni per raggiungere mister Fabio – campione del mondo da capitano nel 2006 – al Guangzhou Evergrande di cui sarà allenatore nella prossima stagione in cui la squadra andrà a caccia dell’ottavo scudetto consecutivo oltre che della Champions League asiatica. Missione tutt’altro che semplice, tanto che il tecnico ha voluto chiamare una persona e un calciatore di cui si fida ciecamente.

La certezza delle decisione del centrale è arrivata dal suo agente, Fedele, che a Radio Marte ha spiegato che Paolo “Seguirà il fratello da gennaio in poi in Cina, ne ha già parlato con i dirigenti el Sassuolo che erano ancora un po’ indecisi”. Conferme anche dal padre del ragazzo, Pasquale:“E’ stata una scelta già super valutata, un’ottima scelta. A quasi 37 anni d’altra parte può ancora giocare poco. Lui sa come fare gruppo, l’ha dimostrato sia al Napoli che al Sassuolo: è comunicativo, questo è importante”. 

Paolo Cannavaro in Cina, il Sassuolo vuole Paletta

Il Sassuolo non è rimasto con le mani in mano e avrebbe subito contattato il Milan per chiedere informazioni su Gabriel Paletta. Il difensore italo-argentino, ai margini del progetto tecnico rossonero, potrebbe essere l’erede di Paolo Cannavaro al Sassuolo. Un momento non facile per i neroverdi che navigano dei bassifondi della classifica. Gli emiliani hanno anche cambiato allenatore, passando da Bucchi a Iachini. Il debutto l’ex Palermo e Sampdoria non è stato dei più felici. Il Sassuolo infatti ha incassato tre reti dalla Fiorentina al Franchi. L’addio ormai prossimo di una colonna come Paolo Cannavaro è un ulteriore momento di difficoltà da superare per il patron Squinzi. Il più giovane dei fratelli Cannavaro è del gennaio 2014 in neroverde, contribuendo notevolmente alle gioie degli ultimi anni del club emiliano.

E’ difficile dire di no ai soldi cinesi, ma soprattutto al proprio fratello. Il Guangzhou è il club più importante in Cina e nella prossima stagione vuole assolutamente essere protagonista nella Champions League asiatica. Con due Cannavaro si può sognare, a Sassuolo se ne faranno una ragione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: