Calciomercato Napoli, il muro del Sassuolo per Politano può cadere

Pubblicato il autore: Samuele Zagagnoni Segui

In questi giorni di mercato il Napoli è ancora alle prese con la ricerca del fantomatico esterno offensivo che sia in grado di dare il cambio al tridente CallejonMertensInsigne.
Come è ormai noto, dopo il rifiuto di Simone Verdi la lista dei nomi si è stretta intorno ai profili di Lucas Moura, Gerard Deulofeu e Matteo Politano. Quest’ultimo, preferito sia di Maurizio Sarri che del direttore sportivo Giuntoli, sta spingendo con il Sassuolo per lasciarlo partire.

Fino ad ora, però, da parte della società neroverde non ci sono mai stati segnali di apertura incoraggianti. Anzi, proprio nella giornata di domenica il d.s. del Sassuolo Carnevali, intervistato a Tuttosport, ha dichiarato “Matteo è un giocatore importante ma la filosofia del Sassuolo è quella di non di privarsi mai dei propri pezzi pregiati a metà stagione“.
Ciò nonostante, la società partenopea non si sarebbe ancora arresa e starebbe ancora lavorando sottotraccia per acquistare il giocatore. Ed infatti, come riporta Sky Sport, questa mattina in Lega il presidente De Laurentis, intrattenendosi a colloquio con il direttore sportivo del Sassuolo, avrebbe tentato un nuovo assalto per cercare di tenere aperta la trattativa.

Nell’incontro, però, il Sassuolo avrebbe mantenuto la sua linea palesando la mancanza di intenzione di cedere il giocatore. In ogni caso, tale chiusura non dovrebbe considerarsi ancora definitiva.
A dimostrazione di ciò ci sarebbe l’interessamento che la Società di patron Squinzi sta mostrando in queste ore per Gianluca Caprari, ex compagno di Politano nel settore giovanile della Roma, della Sampdoria.
Dunque, è facile intuire che se il Sassuolo dovesse concludere l’operazione con la Sampdoria per Caprari potrebbe, con più tranquillità, sedersi a trattare con il Napoli e far cadere quel muro che ha costruito intorno a Matteo Politano. I prossimi giorni saranno quindi decisivi per capire se la trattativa potrà avere una svolta oppure se, in attesa della prossima estate, dovrà essere considerata definitivamente tramontata.

  •   
  •  
  •  
  •