L’omofobia allontana Sarri dal Chelsea: Blanc prossimo a sedere sulla panchina blues

Pubblicato il autore: Giuseppe Consiglio Segui
during the TIM Cup match between SSC Napoli and Udinese Calcio at Stadio San Paolo on December 19, 2017 in Naples, Italy.

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Uno degli allenatori più apprezzati del panorama calcistico europeo rischia di non trovare una panchina per la prossima stagione: parliamo ovviamente di Maurizio Sarri. Da settimane si parla di un forte avvicendamento tra il Chelsea e l’ex allenatore del Napoli. Nei giorni scorsi sembrava che l’accordo fosse ad un passo, con un contratto da 6.5 milioni di euro che avrebbe legato il tecnico toscano ai blues di Roman Abramovich. Rimaneva da discutere il fattore clausola con Aurelio De Laurentiis, che non avrebbe voluto rinunciare totalmente agli 8 milioni previsti per liberare Sarri, ma sembrava comunque possibile raggiungere un accordo. Adesso però lo scenario si è capovolto: il matrimonio tra l’allenatore e il Chelsea non si farà per presunte “accuse” di omofobia.

Ebbene si, perchè secondo il The Sun il vero motivo alla base della mancata ufficialità sarebbe da rintracciare in un episodio del passato dell’allenatore candidato numero uno alla panchina della squadra inglese che suscitò parecchio scalpore a suo tempo, precisamente nel 2016: quarto di finale di Coppa Italia tra Napoli e Inter, all’epoca dei fatti allenata da Roberto Mancini. La squadra di Sarri perdeva per 2-0, l’arbitro concesse  5 minuti di recupero, troppi secondo  l’attuale c.t. della Nazionale italiana , che chiese conto della decisione al quarto uomo: ecco allora che Sarri inveì a bordo campo contro Mancini per le proteste sulla quantificazione del tempo di recupero, apostrofandolo quale “frocio e finocchio. Il post-partita fu caldissimo, con l’ex tecnico dell’Inter che denunciò l’accaduto ai microfoni della Rai e l’opinione pubblica intera sdegnata per il gesto dall’ex allenatore dell’Empoli, che non tardò comunque a scusarsi per le parole proferite al collega e che cercò di allontanare da sè lo spettro di essere un omofobo. Sarri fu inoltre squalificato per due turni e multato con 20 mila euro.

L’episodio della diatriba Sarri-Mancini avrebbe di fatto frenato il negoziato da parte del Chelsea, stando a quanto riporta il tabloid d’oltremanica. Infatti la squadra di Stamford Bridge è da anni impegnata in campagne sociali, quali la lotta al razzismo e all’omofobia. E’ chiaro che l’ingaggio del tecnico provocherebbe un ingente danno d’immagine alla società di Roman Abramovich. Ecco allora chi dovrebbe accomodarsi sulla panchina del Chelsea: Laurent Blanc, ex allenatore del Paris Saint Germain e della Nazionale francese. Con buona pace di Sarri, che adesso rischia seriamente di dover forzatamente prendere un anno sabbatico.

  •   
  •  
  •  
  •