14^ tappa Tour 2014, Majka conquista Risoul. Nibali sempre più leader

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio Segui

majka

Roma – Rafal Majka vince la 14^ tappa della Grand Boucle con arrivo a Risoul. Il polacco della Tinkoff Saxo ha fatto parte in una fuga partita a circa 65km dal traguardo, riuscendo a mantenersi nelle posizioni di testa anche quando il gruppo di testa si è man mano sfaldato. Piazza d’onore per la maglia gialla Vincenzo Nibali: lo Squalo dello Stretto ha lasciato il gruppo (che vedeva la presenza di Valverde, arrivato con un minuto di ritardo dal leader della classifica generale) tallonato da Peraud con il quale ha sprintato, con successo, per il secondo posto. Crolla nuovamente Richie Porte, passato dalla seconda posizione in classifica ad essere fuori, e di molto, dalla top ten della gara. Ora Nibali ha un vantaggio di 4’37” su Valverde e 4’50’ su Bardet.

Nibali sulle polemiche di Tinkoff: “Rispetto Contador, peccato non averlo sfidato”

All’arrivo a Risoul, dichiarazioni al vetriolo di Oleg Tinkoff, proprietario dell’omonima squadra. Sottolineando l’ottima prova del suo Majka, vincitore della tappa, il magnate russo ha parlato della lotta per la vittoria al Tour: “La Tinkoff è la migliore squadra del Tour de France. L’abbiamo dimostrato oggi, e l’avremmo dimostrato ancora meglio se fosse stato presente Alberto Contador. Sono sicuro che sarebbe stato lui il vincitore di questa edizione. E’ superiore a Nibali, così come la Tinkoff è superiore all’Astana”.
La risposta della maglia gialla non s’è fatta attendere: “Rispetto Contador. Non replico a quello che ha detto Tinkoff, quello che dice fa parte del suo personaggio. Posso solo dire che mi dispiace molto che Contador non sia qui: su queste strade ce le saremmo date di santa ragione“. Poi Nibali è tornato sulla gara di oggi: “Faccio i complimenti a Majka, che tra ieri ed oggi è stato protagonista di due ottime tappe. Ha meritato la vittoria. Oggi ho mantenuto la mia andatura, poi visto che stavo bene ho cercato di guadagnare tempo. Valverde ha fatto un’ottima gara, ma è crollato nel finale“.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •