18^ tappa Tour 2014, Nibali si prende Tourmalet e Grand Boucle

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio Segui

18^ tappa tour nibali

Roma – Cannibali. Non potrà essere che questo il soprannome di Vincenzo Nibali, dopo la tappa vinta oggi. Il leader della classifica stava lasciando fare ai fuggitivi della prima ora, quando poi è stato svegliato dall’allungo di Valverde che ha cercato di fare il vuoto in discesa. Dopo un primo break di 20”, l’Astana si è compattata riprendendo lo spagnolo e rosicchiando secondi su secondi ai battistrada. Poi Nibali è salito in cattedra: ha risposto e ribaltato un attacco portatogli da Chris Horner, raggiungendo e superando Nieve (l’ultimo fuggitivi rimasto in testa) in soli 700 metri, quando al traguardo mancavano 8 km. A nulla è valso il disperato tentativo della maglia a pois Majka per provare a riprendere lo Squalo. Nibali è arrivato al traguardo in solitaria, mettendo la firma ad un Tour dominato senza appello. Crolla Valverde, ora fuori dal podio: dietro a Nibali ci sono, infatti, Pinot a 7’10” e Peraud a 7’23”, due secondi in meno dello spagnolo.

Leggi anche:  Fabio Aru prosegue le corse in Francia. Le dichiarazioni

Festeggiano sport e politica. Tweet di Renzi

Vincenzo Nibali è ormai il padrone del Tour 2014. La mente torna ai giorni in cui Marco Pantani sbaragliò la resistenza di Ullrich regalando gioie immense agli italiani. Il mondo dello sport tricolore è in festa. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò si fa portavoce dello stato d’animo di tutti gli sportivi, parlando proprio dalla Sicilia: “Di Nibali non ne nasce uno al giorno, -afferma il numero uno del nostro comitato olimpico- è un fuoriclasse assoluto. Quello che dobbiamo fare è non correre il rischio che se c’è un Nibali noi non lo scopriamo. Questo è il vero problema“. A far festa c’è anche il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che esprime la sua ammirazione a Nibali tramite un tweet abbastanza eloquente.

 

  •   
  •  
  •  
  •