Arriva una condanna per la “dama nera” di Pantani

Pubblicato il autore: @lorenzo_v_81 Segui

Circonvenzione di incapace. Questa è l’accusa con la quale è stata condannata ad un anno e sei mesi di reclusione dal tribunale di Rimini Elena Korovina, la escort russa rinominata la “dama nera” nei giorni della tragica morte di Marco Pantani. La Korovina non è nuova ai problemi giudiziari dal momento che solo 3 mesi dopo la morte di Pantani andò in carcere per spaccio di droga.

L’accusa però stavolta è quella di aver approfittato di un uomo, figlio di un ricco albergatore di Riccione dal quale avrebbe ricevuto soldi e gioielli, abitudine che aveva l’uomo che era stato interdetto proprio per aver sperperato con altre donne i soldi di famiglia.

I fatti risalgono al 2005 quando cominciò la storia tra i due e con essa arrivarono una moltitudine di regali pregiati. Due anni dopo la donna lo lasciò e lui chiese indietro i gioielli, messi ora sotto sequestro cautelare.

Da parte della russa era arrivata la disponibilità nel restituire i beni, ma l’ex amante ha rinunciato alla costituzione di parte civile.

  •   
  •  
  •  
  •