Ciclismo: la Tirreno-Adriatico festeggia 50 anni a marzo. Percorso e big al via

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

ciclismoLa Tirreno-Adriatico spegne 50 candeline. Per un compleanno così speciale, la “corsa dei due mari” regalerà al ciclismo mondiale un tracciato altrettanto straordinario: Rcs Sport/Gazzetta dello Sport ha tolto oggi il sipario sul percorso che a marzo infiammerà il mondo delle due ruote, e a giudicare dalla varietà delle diverse tappe, lo spettacolo sembra garantito. Innanzitutto, alla corsa parteciperà il “gotha” del ciclismo del pianeta: dal vincitore del 2014 Alberto Contador (nella foto) al nostro asso Vincenzo Nibali, passando per Alejandro Valverde, la star britannica Chris Froome e il redivivo spagnolo Joaquim “Purito” Rodriguez. Ma i pretendenti alla ambitissima maglia azzurra saranno tanti altri, a partire dal fresco campione del mondo polacco Michał Kwiatkowski.

Ma veniamo al percorso. Partenza canonica mercoledì 11 marzo a Lido di Camaiore con una cronosquadre. Il giorno seguente spazio alle rotelle veloci del gruppo con la frazione Camaiore-Cascina di 153 km. Più mossa ma senza asperità complicate la terza tappa, da Cascina ad Arezzo, di 203 km. Quindi nel week end 14-15 marzo le due tappe regine: Indicatore-Castelraimondo di sabato, con 218 km e due gran premi della montagna da non sottovalutare come Poggio San Romualdo e monte San Vicino, e Esanatoglia-Monte Terminillo di domenica, con 3 gpm oltre all’ascesa finale, tutti di marca appenninica. Quindi il 16 marzo si torna nelle Marche con la Rieti Porto Sant’Elpidio, destinata agli sprinter, e chiusura con una crono individuale a San Benedetto del Tronto di 10,5 km il giorno dopo. Insomma, 7 giorni di ciclismo-champagne per aprire degnamente la stagione 2015, per festeggiare degnamente il genetliaco di una corsa che, da Bitossi a Saraonni, da Evans a Contador, vanta un albo d’oro da iperuranio delle due ruote.

  •   
  •  
  •  
  •