Le Samyn 2015, sul pavé vince Boeckmans VIDEO

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

le-samyn

C’era grande attesa per l’edizione 2015 della semi-classica belga Le Samyn. Tanta curiosità era creata dal nuovo percorso che gli organizzatori hanno ideato per animare la corsa, cercare di evitare il solito arrivo in volata a ranghi compatti e provare a farla assomigliare alle gare fiamminghe. Nei 201,5 km da Quaregnon a Dour sono stati inseriti ben 13 settori di pavé (per un totale di 13 km ), l’ultimo dei quali a 2 chilometri dal traguardo che presenta una difficoltà di 3 stelle. Queste modifiche hanno spettacolarizzato la gara e attirato molti specialisti delle classiche del nord. A imporsi è stato Kris Boeckmans.
Thomas De Gendt, Gatis Smukulis e Ludwig De Winter scappano in fuga raggiungendo un vantaggio massimo di 7’30” a 110 km dall’arrivo. A quel punto la Trek Factory Racing e la Etixx-QuickStep prendono in mano le redini della situaizone e cominciano a rosicchiare lo svantaggio. Thomas De Gendt è l’ultimo a cedere venendo ripreso ai -20. Ricompattato il gruppo, non c’è tempo per rifiatare che 7 atleti provano il contrattacco, ma ai -10 si è di nuovo tutti uniti. Ai -5, in vista del tratto in pavé della Rue de Bellevue, Stijn Vandenbergh forza l’andatura portandosi dietro 8 uomini. Questi riescono a guadagnare quel margine necessario per giocarsi la vittoria finale. La Etixx lancia Gianni Meersman, ma Kris Boeckmans lo anticipa bruciandolo sul traguardo.

Ordine d’Arrivo Le Samyn 2015
1. Kris Boeckmans (Lotto Soudal)
2. Gianni Meersman (Etixx-QuickStep)
3. Christophe Laporte (Cofidis Solutions Crédits)
4. Tiesj Benoot (Lotto Soudal)
5. Yves Lampaert (Etixx-Quick Step)
6. Steve Chainel (Cofidis Solutions Crédits)
7. Stijn Vandenbergh (Etixx-QuickStep)
8. Tanner Putt (UnitedHealthcare)
9. Baptiste Planckaert (Roubaix-Lille Métropole)
10. Oliver Naesen (Topsport Vlaanderen-Baloise)

  •   
  •  
  •  
  •