Record dell’Ora, Larsson lontanissimo da Dennis

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

larsson

Sono molto fiducioso di poter battere il record dell’ora svedese, mentre per quanto riguarda quello del mondo penso che sia possibile. Non sarà sicuramente facile ma mi sento pronto per la sfida. L’idea di provare il record dell’ora mi è venuta quando stavo cercando di guarire dall’infortunio dello scorso anno. È stato uno degli obiettivi che mi sono posto per tornare in bicicletta e guardare al futuro”.
Si era presentato così Gustav Erik Larsson ieri in conferenza stampa. Purtroppo il corridore della Cult Energy non ce l’ha fatta. Oggi non è riuscito a battere il primato di 52.491 km/h fatto segnare lo scorso 7 febbraio da Rohan Dennis. Il tentativo del ciclista svedese, tentato al National Cycling Centre di Manchester, si è concluso con un modesto 50.016 km/h. Il ciclista non è mai riuscito a prendere il ritmo giusto faticando già dai primi giri.
Questo fallimento è l’ennesima conferma che la prestazione di Dennis non è affatto facile da battere. Neanche Larsson, che vanta un argento olimpico a Pechino e uno mondiale a Mendrisio entrambi a cronometro, ce l’ha fatta. Lo svedese per questo impegno si era preparato a Varese.
Pedalare sulle strade attorno a Varese è sempre un piacere – ha detto Larsson due giorni fa – Percorsi che conosco bene perché ho vissuto qui per alcuni anni e penso ci siano tutte le tipologie di tracciati per prepararsi al meglio. Qui inoltre ho molti amici che mi sono veramente vicini. So che il record di Dennis sarà difficile da battere ma io darò il massimo”.

  •   
  •  
  •  
  •