Kwiatkowski vince la Amstel Gold Race, Nibali in evidenza – VIDEO

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

amstel gold race

Michal Kwiatkowski vince la 50a edizione della Amstel Gold Race 2015 (258 km), la più giovane tra le Classiche delle Ardenne.
Dopo 30 km parte la fuga di giornata con 6 protagonisti: Laurens De Vreese (Astana), Jan Polanc (Lampre), Linus Gerdemann (Cult), Johann Van Zyl (MTN), Timo Roosen (Lotto NL) e Mike Terpstra (Roompot). Il gruppo lascia fare e controlla la situazione fino a riassorbire i fuggitivi ai -37. Nel momento del ricongiungimento esplode la gara: David Tanner (IAM), Simon Clarke (Orica), Polanc e De Vreese provano lo scatto. In contropiede si ricongiungono Tony Martin (Etixx), Vincenzo Nibali e Diego Rosa (Astana), Wilco Kelderman (Lotto NL), Alex Howes (Cannondale) e Damiano Caruso (BMC).
Ai -27, dopo il Keutenberg (1600 m 5,3%), è Vincenzo Nibali a dare spettacolo rilanciando l’azione, con il plotone che insegue a 47″. Il gruppetto non collabora con Nibali e il margine si riduce rapidamente. Ai -17 sul Geulhemmerberg (1000 m 6,2%) Vincenzo rilanciare ancora, ma senza fortuna venendo ripreso ai -13. Dopo i 34 muri in programma, l’ultimo passaggio sul Cauberg (900 m 7,5%) diventa decisivo. Dopo un possente scatto di Hermans, è il favorito Philippe Gilbert ad allungare. Michael Matthews gli salta a ruota e non lo molla. Dietro rinviene il gruppetto inseguitore con Michal Kwiatkowski che giunge alla volata finale più fresco, vincendo a braccia alzate sul traguardo di Valkenburg.
Dopo Merckx, Raas e Hinault, Michal Kwiatkowski è il quarto atleta a trionfare alla Amstel Gold Race indossando la maglia iridata.

Leggi anche:  Fabio Aru verso l'annuncio della sua nuova squadra

Classifica finale Amstel Gold Race 2015
1. Michal Kwiatkowski (Etixx – QuickStep)
2. Alejandro Valverde (Movistar) st
3. Michael Matthews (Orica GreenEDGE) st
4. Alberto Rui Costa (Lampre – Merida) st
5. Tony Gallopin (Lotto Soudal) st
6. Greg Van Avermaet (BMC) st
7. Julian Alaphilippe (Etixx – QuickStep) st
8. Enrico Gasparotto (Wanty – Groupe Gobert) st
9. Maciej Paterski (CCC Sprandi) st
10. Philippe Gilbert (BMC) st

  •   
  •  
  •  
  •