Parigi-Roubaix, strepitoso Degenkolb – VIDEO

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

Parigi-Roubaix

Dopo la Milano-Sanremo, John Degenkolb trionfa anche nella Parigi-Roubaix ! Il tedesco della Giant-Alpecin non sbaglia un colpo, corre tatticamente in modo perfetto e regola in volata un gruppetto nel mitico velodromo di Roubaix.
Un gruppettino di 9 corridori prende il largo sin dai primi km fino a essere riagguantato ai -22. La Foresta di Arenberg (km 158 – 2400 m) +++++ e il Mons-en-Pévèle (km 204,5 – 3000 m) +++++ mettono i brividi. L’emozione è tanta quanto il pubblico che affolla i margini delle carreggiate sconnesse. Le cadute e gli imprevisti si susseguono, ma sembra che nessuno riesca a fare la differenza. La corsa rimane chiusa con un gruppo folto fino agli ultimi chilometri. Tutti aspettano il decisivo Carrefour de l’Arbre (km 236,5 – 2100 m) +++++ per provare un attacco. Superato quest’ultimo ostacolo, Van Avermaet e Lampaert provano l’allungo prendendo più di 10 secondi sul gruppo ormai ridotto a circa una ventina di unità. Degenkolb si accorge del momento favorevole e ai -10 compie un capolavoro ciclistico raggiungendo i due battistrada. I tre non collaborano e su di loro rientrano Stybar, Boom, Elmiger e Keukeleire. All’ingresso del velodromo sono in 7. John Degenkolb corre fino ai -200m coperto per poi uscire e trionfare a braccia alzate.
Con questa splendida doppietta di Classiche Monumento nella stessa stagione, John Degenkolb entra nella storia del ciclismo uguagliando l’impresa di Sean Kelly del 1986.

Leggi anche:  Daniele Nardello: "Prenderei subito Aru"

degenkolbOrdine d’Arrivo Parigi-Roubaix 2015
1. John Degenkolb (Giant – Alpecin) 05:49:51
2. Zdenek Stybar (Etixx – QuickStep) st
3. Greg Van Avermaet (BMC) st
4. Lars Boom (Astana) st
5. Martin Elmiger (IAM Cycling) st
6. Jens Keukeleire (Orica GreenEDGE) st
7. Yves Lampaert (Etixx – QuickStep) a 7″
8. Luke Rowe (Sky) a 28″
9. Jens Debusschere (Lotto Soudal) a 29″
10. Alexander Kristoff (Katusha) a 31″

  •   
  •  
  •  
  •