Ciclomercato 2016: Ag2r, Astana e BMC

Pubblicato il autore: Matteo Monaco

r0_0_1280_720_w1200_h678_fmax

Ormai manca poco all’inizio della stagione agonistica del ciclismo. Si inizierà il prossimo otto gennaio, in Venezuela, con la prima tappa della Vuelta a Tachira en Bicicleta, inserita nell’Uci America Tour. Per attendere la prima competizione del World Tour bisognerà attendere il 1 di gennaio, quando in Australia inizierà il Tour Down Under, la prima di una lunga serie di appuntamenti assolutamente da non perdere. Analizziamo oggi come si presenteranno le squadre World Tour ai prossimi appuntamenti, quali gli acquisti e le cessioni di maggiore spessore.

AG2R La Mondiale: la squadra diretta da Vincent Lavenu viene da un 2015 non particolarmente positivo. Tolti i due successi parziali al Tour de France con Vuillermoz e Bardet e la vittoria di Gougeard alla Vuelta, la squadra francese ha subito diverse controprestazioni: Betancur è rimasto un talento incompiuto, Peraud e Bardet non sono riusciti a ripetere lo splendido Tour del 2014 e la caduta di Pozzovivo al Giro ha tolto alla squadra una punta importante per le classifiche di Giro e Vuelta. Saranno questi ultimi tre i nomi da cui si partirà nel 2016: fuori Betancur, passato alla Movistar, i tre capitani potranno contare su un gregario come Cyril Gautier, splendido aiutante di Rolland durante le passate stagioni.

Leggi anche:  Dove vedere Gran Piemonte 2022: diretta TV e streaming

Astana Pro Team: la squadra kazaka di Vinokurov  stata tra le più vittoriose del 2015 grazie alla vittoria di Fabio Aru alla vuelta, il secondo e il terzo posto del sardo e di Landa al Giro e il quarto posto di Nibali al Tour il tutto coronato dallo splendido successo del messinese al Giro di Lombardia. Difficile fare meglio per la squadra kazaka che punterà forte su Fabio Aru per il tour e sul siciliano per il giro d’Italia. I due capitani indiscussi saranno loro, mentre Landa ha cercato maggior fortuna alla Sky di Froome. Per aiutare i due italiani, Vino ha perfezionato una squadra che già rasentava la perfezione con due gregari di lusso: l’azzurro Eros Capecchi, prelevato alla Movistar e il lettone Gatis Smukulis dal 2012 in forza alla Katusha.

Leggi anche:  Dove vedere Gran Piemonte 2022: diretta TV e streaming

BMC Racing Team: anche per la squadra statunitense il 2015 è stato un ottimo anno. Iniziato con lo splendido successo di Rohan Denni al Tour Down Under, i risultati in aprile non sono arrivati a causa del’infortunio di Gilbert, tra i favoriti per le classiche delle Ardenne e dei tanti piazzamenti di Van Avermaet, terzo alla Parigi-Roubaix e al Giro delle Fiandre. Poi i risultati pesanti e prestigiosi: due tappe dello stesso Gilbert al Giro d’Italia, tre tappe al Tour de France e due tappe alla Vuelta (la cronosquadre e il nostro De Marchi. Ciò che manca alla squadra  un uomo da classifica, viste anche le controprestazioni di Tejay Van Garderen. L’intelaiatura della squadra  rimasta la stessa con tre neoprofessionisti a fare esperienza e il colpo Porte per cercare di sostituire degnamente il vincitore del Tour 2011 Cadel Evans. Porte  sicuramente uno dei colpi del 2016 ma saprà mantenere le aspettative? Riuscirà a dimostrare finalmente di essere un corridore da grandi corse a tappe e non solo un ottimo atleta per competizioni di dieci giorni?

  •   
  •  
  •  
  •