Ciclismo, Cancellara trionfa alle Strade Bianche

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

Fabian_Cancellara_2874282b

E’ un Fabian Cancellara straordinario quello che si è aggiudicato poco fa la 10^ edizione delle Strade Bianche. Era uno dei favoriti e ce l’ha fatta a conquistare una vittoria davvero molto significativa in una corsa difficile ed aspra, con Cunego che si è addirittura fratturato la mano.

E’ stata una corsa molto dura, con molti protagonisti che si sono dati battaglia fino alla fine. Le emozioni sono state tutte concentrate nel finale. Gianluca Brambilla, in fuga solitaria per molti chilometri, ha conteso fino all’ultimo la vittoria a Cancellara, con una corsa davvero eccezionale. Brambilla solo negli ultimi 250 mt si è arreso al vincitore, scalando fino al terzo posto. Secondo posto per Stybar, quarto il campione del mondo Peter Sagan.

Ha invece deluso il polacco Michal Kwiatkowski che, dopo l’esordio di fine gennaio alla Challenge Maiorca, aveva ritrovato la maglia di Sky proprio alle Strade Bianche, la gara che tanto amava.  Il polacco, lasciati da parte i problemi allo stomaco,  si era concesso stamattina ai taccuini de La Gazzetta dello Sport: “Le Strade Bianche le vinsi nel 2014 – ricorda Kwiatkowski -, e poi nello stesso anno a fine stagione diventati campione del mondo. Speriamo che anche quest’anno mi porti bene, ma sarà molto difficile”.
Kwiatkowski già in mattinata aveva compreso che per lui le possibilità di vincere sarebbero state quasi nulle: “Siamo ancora all’inizio, poi verranno la Tirreno-Adriatico e altre gare importanti come Sanremo, Fiandre, Amstel, Liegi-Bastogne-Liegi. Non so dire se ho la stessa condizione di due anni fa, ma questa è una gara bellissima e sono felice di esserci. Il punto che sarà decisivo? Monte Sante Marie farà una grande selezione ma è ancora lontano una cinquantina di chilometri dalla fine. La pioggia potrebbe cambiare ulteriormente le cose”.Quanto ai suoi favoriti, Kwiatkoviski aveva fatto quattro possibili nomi: “Van Avermaet, Stybar, Sagan, Cancellara”.
E ci aveva azzeccato, visto poi il successo di un grande Cancellara.

Nell’edizione femminile delle Strade Bianche, ha vinto quella che era la favorita . La campionessa del Mondo Lizzie Armitstead ha vinto infatti in Piazza del Campo a Siena la seconda edizione della Strade Bianche femminile. Al termine di una gara combattuta (121 km), la 27enne inglese della Boels-Dolmans ha vinto sulla polacca Kasia Niewiadoma e la svedese Emma Johansson. Quarto posto per l’ italiana Elisa Longo Borghini.

  •   
  •  
  •  
  •