Giro delle Fiandre 2016: percorso, data e orario diretta tv

Pubblicato il autore: Arrigo Santi Segui

peter-saganIn settimana si corre il Giro delle Fiandre 2016. Andiamo a scoprire il percorso, la data, l’orario e il canale della diretta tv. Il mondo del ciclismo è ancora sotto shock dopo la morte di Demoitiè, il belga che ha perso la vita dopo essere stato investito da una moto della corsa a 80 km dal traguardo della classica delle Fiandre Gand-Wevelgem, vinta da Peter Sagan, il campione del mondo, alla sua prima affermazione da quando indossa la maglia iridata, simbolo della vittoria nell’ultima edizione del campionato del mondo. Lo slovacco sarà al via della classicissima e farà di tutto per bissare il successo di qualche giorno fa ma la concorrenza sarà più agguerrita che mai.

Giro delle Fiandre edizione 2016 in televisione

La Classica Monumento Giro delle Fiandre 2016 si corre domenica 3 aprile. La diretta tv è affidata a Rai Sport 1 (collegamento dalle 12) e a Rai 3, che dalle ore 15 seguirà gli ultimi km della corsa di ciclismo tra le più famose al mondo. Intorno alle 17 nuovo appuntamento su Rai Sport 1 con il post-gara. In streaming sarà visibile attraverso l’app gratuita Rai Tv, scaricabile da smartphone e tablet, sia che siano dispositivi Android, Apple e Microsoft. Sul pc, potete collegarvi al sito rai.tv e selezionare la categoria dirette.

I muri decisivi

La partenza del Giro delle Fiandre è fissata a Brugge. Dopo 255 km si arriverà sul traguardo di Oudenaarde. Complessivamente, i corridori che si presenteranno ai nastri di partenza dovranno superare 18 muri. Undici di questi in pavé. Saranno invece 7 i tratti in ciottolato da affrontare. Tra i tanti strappi importanti, segnaliamo quelli che a nostro avviso sono i più importanti e, con tutta probabilità, i decisivi della corsa: l’Oude Kwaremont e il Pateberg, con quest’ultimo che dovrà essere affrontato dai ciclisti quando mancheranno soltanto 12 km al traguardo finale. Il finale sarà pianeggiante.

Lo scorso anno

Lo scorso anno, per la 99^ edizione, si aggiudicò la Classica Monumento il norvegese Alexander Kristoff, arrivato sul traguardo dopo 6 ore 26 minuti e 32 secondi, battendo allo sprint l’olandese della Etixx Niki Terpstra. Fu una vittoria a sorpresa per Kristoff, che ebbe la meglio sul belga Greg Van Avermaet, della Bmc, e sopratutto su Peter Sagan, staccato sul traguardo di 16 secondi dal vincitore. Questi gli altri 10 che hanno completato la top te: Tiesj Benoot, Lars Boom, John Degenkolb, Jurgen Roelandts, Zdenek Stybar e Martin Elmiger.

I favoriti dell’edizione numero 100

Il campione uscente Alexander Kristoff non parte favorito, nonostante la vittoria dello scorso anno. Dopo la vittoria all’ultima Gand-Wevelgem, Peter Sagan può ambire a ragione alla sua prima vittoria in una Monumento. Non sarà facile per l’atleta slovacco battere la concorrenza di tanti altri rivali pronti a tutto pur di aggiudicarsi l’edizione del Centenario del Giro delle Fiandre, come ad esempio Fabian Cancellara, che alla Milano Sanremo e all’appuntamento delle Strade Bianche ha dimostrato di essere ancora in grande forma nonostante l’età non più giovanissima. Occhi puntati anche sul belga Greg Van Avermaet, che gioca in casa ed attraversa un periodo di forma piuttosto positivo. Più indietro tutti gli altri. Tra gli italiani, facciamo i nomi di ‘Pippo’ Pozzato e Matteo Trentin, anche se difficilmente la bandiera tricolore potrà alzarsi sul podio di Oudenaarde.

  •   
  •  
  •  
  •