Harelbeke: Peter Sagan e l’ennesimo secondo posto di un campione del mondo

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

Peter Sagan è sicuramente un protagonista del ciclismo odierno.
È un personaggio mediatico e social soprattutto ed esempio di una generazione.
Fuori dal coro per atteggiamenti e soprattutto look.
E, cosa non da poco, è anche il campione mondiale di ciclismo su strada.
Purtroppo per lui, la maglia iridata in questo inizio di stagione 2016 sta forse pesando più del previsto.
Oggi ennesimo boccone amaro da ingoiare.
Alla E3Harelbeke 2016 di oggi ancora un secondo posto e sceneggiata finale sul podio.
Ma andiamo con ordine.
Cronaca di gara.
E’ iniziato il vero spettacolo delle Fiandre.
In attesa della Ronde Van Vlandereen, che illuminerà la scena tra due domeniche, in Belgio oggi si è disputato l’E3 Harelbeke 2016 , tradizionale corsa fiamminga con pavé e muri. Non sono mancate le emozioni. A trionfare, dopo una lunga fuga a due, è un eccezionale Michal Kwiatkowski (Team Sky) che come detto, beffa sul traguardo il campione del Mondo Peter Sagan (Tinkoff).
Otto uomini in fuga nella prima fase di gara: Hurel, Demoitie, Hollenstein, Thomson, Wippert, De Backer, Denz e van Ginneken, che hanno guadagnato al massimo 3′ circa sul gruppo.
A rompere gli indugi, già ad 80 chilometri dal traguardo, sfruttando anche un po’ di vento laterale, è stata la Etixx Quick Step, squadra più attrezzata per questo genere di corse. L’accelerazione vera e propria è arrivata però sul Taaienberg: sono riusciti ad evadere dal gruppo Cancellara (vincitore 2015), Boonen, Stybar, Terpstra, Trentin, Oss, Vanmarcke, Boom, Benoot e Roelandts, tutti corridori di alto livello, che in poche pedalate hanno raggiunto i fuggitivi.
Alle loro spalle però il Team Sky, che inizialmente si è fatto sorprendere, è riuscito a ricucire il buco, riportando sotto una trentina di corridori (compreso il campione del mondo Sagan).
A 60 dall’arrivo problema meccanico per il grande favorito della vigilia: Fabian Cancellara, che ha perso 2′ per cambiare bicicletta e ha provato in tutti i modi a rientrare, riuscendoci al termine di una rimonta pazzesca, effettuata praticamente tutta in solitaria.
Sul Karnemelkbeekstraat si sono avvantaggiati, grazie ad uno splendido attacco, gli ultimi due campioni del mondo su strada: Peter Sagan (Tinkoff) e Michal Kwiatkowski (Team Sky).
Per i due un vantaggio che si è aggirato sempre sull’ordine dei 30”, con la Etixx a controllare alle loro spalle.
La coppia però ne aveva di più rispetto ai rivali ed è riuscita a gestire al meglio il vantaggio, giungendo al traguardo: ai 300 metri dall’arrivo è arrivata la stoccata di Kwiatkowski, Sagan si è dovuto accontentare dell’ennesimo piazzamento.
Terzo Ian Stannard (Sky) che ha anticipato la volata dei battuti. Quarto Cancellarla, ancora una volta protagonista.
podio harelbeke 2016
Sul podio scenetta finale di Sagan. Ha perso ancora e ha voglia di scherzare. Almeno all’apparenza…

 

  •   
  •  
  •  
  •