Il ciclismo non si ferma! Si corre per Pasqua la Gand-Wevelgem.

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Il giorno 27 Marzo si correrà la Gand (o Gent)-Wevelgem
, il ciclismo ha deciso di non fermarsi, nonostante gli attentati di martedì 22 Marzo, il giorno di Pasqua la classica del Belgio si correrà.
La gara si svolgerà in uno stato d’allerta a livelli elevatissimi, in un Paese ancora blindato dopo gli attentati di Bruxelles di martedì scorso.
Il Belgio diventa, come sempre in questo periodo, il centro del ciclismo internazionale, ma mai come quest’anno avrà tanti occhi in più a guardarla: quelli delle forze di sicurezza che presidieranno in maniera certosina, la corsa fiamminga che apre la stagione delle Classiche del Nord.

Troppo importante correre questa gara, ormai diventata storica, il movimento del ciclismo mondiale, lancerà così un segnale forte. E’ una corsa che appartiene alla storia del ciclismo: si corre dal 1939 e fa da preludio al Giro delle Fiandre, che si correrà domenica 3 aprile.

L’anno scorso a sorpresa vinse l’italiano Luca Paolini e fu un vero trionfo considerata l’età (38 anni), il ciclista milanese si impose su Niki Terpstra e Geraint Thomas. La gara nel suo percorso porrà di fronte al gruppo ben 241,3 km, collegando le città di Gand e di Wevelgem, non è un percorso durissimo, spesso la gara si risolve in volata.
Le difficoltà maggiori della corsa, sono la salita del Kemmelberg, lunga circa 1 km e caratterizzata da un fondo in pavè e forti pendenze, con punte anche del 23%, oltre al fattore climatico, che spesso influenza pesantemente la gara, con forti piagge e temperature rigide.

I favoriti saranno Tom Boonen, il campione del Mondo Peter Sagan, Mark Cavendish, Andre Greipel e Fabian Cancellara, anche se non è da sottovalutare Arnaud Demare, il francesino sorpresa della Sanremo 2016, che arrivò secondo due anni fa alle spalle di Degenkolb.

Sarà difficile che un’ italiano vinca anche quest’anno, perché la concorrenza è molta, comunque storicamente è una gara in cui gli azzurri hanno un buon feeling, con 7 affermazioni totali.

Albo d’oro della Gand-Wevelgem
1945 – Robert VAN EENAEME (BE)
1946 – Ernest STERCKX (BE)
1947 – Mauriece DEIMPELAERE (BE)
1948 – Valère OLLIVIER (BE)
1949 – Marcel KINT (BE)
1950 – Albéric SCHOTTE (BE)
1951 – André ROSSEEL (BE)
1952 – Raymond IMPANIS (BE)
1953 – Raymond IMPANIS (BE)
1954 – Rolf GRAF (CH)
1955 – Albéric SCHOTTE (BE)
1956 – Rik VAN LOOY (BE)
1957 – Rik VAN LOOY (BE)
1958 – Noël FORE (BE)
1959 – Leon VAN DAELE (BE)
1960 – Frans AERENHOUTS (BE)
1961 – Frans AERENHOUTS (BE)
1962 – Rik VAN LOOY (BE)
1963 – Benoni BEHEYT (BE)
1964 – Jacques ANQUETIL (FR)
1965 – Noël DE PAUW (BE)
1966 – Herman VANSPRINGEL (BE)
1967 – Eddy MERCKX (BE)
1968 – Walter GODEFROOT (BE)
1969 – Willy VEKEMANS (BE)
1970 – Eddy MERCKX (BE)
1971 – Georges PINTENS (BE)
1972 – Roger SWERTS (BE)
1973 – Eddy MERCKX (BE)
1974 – Barry HOBAN (UK)
1975 – Freddy MAERTENS (BE)
1976 – Freddy MAERTENS (BE)
1977 – Bernard HINAULT (FR)
1978 – Ferdi VANDENHAUTE (BE)
1979 – Francesco MOSER (IT)
1980 – Henk LUBBERDING (NL)
1981 – Jan RAAS (NL)
1982 – Frank HOSTE (BE)
1983 – Léo VAN VLIET (NL)
1984 – Guido BONTEMPI (IT)
1985 – Erik VANDERAERDEN (BE)
1986 – Guido BONTEMPI (IT)
1987 – Teun VAN VLIET (NL)
1988 – Sean KELLY (IRL)
1989 – Gerrit SOLLEVELD (NL)
1990 – Herman FRISON (BE)
1991 – D.ABDOUJAPAROV (Ouz)
1992 – Mario CIPOLLINI (IT)
1993 – Mario CIPOLLINI (IT)
1994 – Wilfried PEETERS (BE)
1995 – Lars MICHAELSEN (DK)
1996 – Tom STEELS (BE)
1997 – Philippe GAUMONT (FR)
1998 – Frank VANDENBROUCKE (BE)
1999 – Tom STEELS (BE)
2000 – Geert VAN BONDT (BE)
2001 – Georges HINCAPIE (USA)
2002 – Mario CIPOLLINI (IT)
2003 – Andreas KLIER (DE)
2004 – Tom BOONEN (BE)
2005 – Nico MATTAN (BE)
2006 – Thor HUSHOVD (NW)
2007 – Marcus BURGHARDT (DE)
2008 – Oscar FREIRE (ES)
2009 – Edvald BOASSON HAGEN (NW)
2010 – Bernahrd EISEL (AUT)
2011 – Tom BOONEN (BE)
2012 – Tom BOONEN (BE)
2013 – Peter SAGAN (SLW)
2014 – John DEGENKOLB (DE)
2015 – Luca PAOLINI (IT)

  •   
  •  
  •  
  •