Milano-Sanremo 2016, percorso e diretta tv: Nibali sfida i velocisti

Pubblicato il autore: Cosimo Lanzo Segui
Il ciclista Vincenzo Nibali

Il ciclista Vincenzo Nibali

La Milan-Sanremo torna alla tradizione. Nella sua 107esima edizione, la classica del circuito Uci World Tour apre il calendario stagionale delle corse valide per la Coppa del Mondo su strada. Quest’anno però si torna al passato e la classica si corre il 19 marzo, il giorno di San Giuseppe. Come si legge dal sito della manifestazione ciclistica, saranno 25 le formazioni al via (18 UCI ProTeams e 7 wild card) composte da 8 corridori ciascuna. Rispetto allo scorso anno c’è l’assenza del vincitore John Degenkolb. Il tedesco è stato vittima di un brutto incidente a inizio stagione e non ha potuto indossare il pettorale numero 1, che andrà a Peter Sagan. PERCORSO. Gli organizzatori hanno voluto riconfermare la volata in via Roma, dopo la reintroduzione nella passata edizione. Il percorso è rimasto pressoché invariato. La corsa ha subìto solo una leggera deviazione a Genova-Voltri, accorciandosi di due chilometri, da 293 a 291. Confermati i quattro passi: Turchino, Capi, Cipressa e Poggio.

Leggi anche:  Dumoulin, il futuro dopo le Olimpiadi di Tokyo

SPERANZE ITALIANE. I corridori italiani nella storia della classica di primavera sono riusciti a vincere la metà delle corse. Il trend però negativo negli ultimi 9 anni. L’ultimo a vincere una Milano-Sanremo è stato Filippo Pozzato. Chi degli italiani potrà riuscire a regalare la storica vittoria? Vincenzo Nibali è senz’altro il più forte. Nibali in questo inizio di stagione ha già vinto la generale nel giro dell’Oman ed è apparso in ottima forma alla Tirreno-Adriatico, dove avrebbe potuto dire la sua se la tappa in salita non fosse stata cancellata dagli organizzatori. Inoltre Nibali lo scorso anno ha vinto il Giro di Lombardia, grande classica che non veniva da un corridore italiano da ben sette anni. Il carisma e la grande esperienza fanno dello Squalo quindi un grande favorito. La grande incognita per Nibali è però dettata dall’arrivo, ideale agli specialisti delle volate. Il siciliano dovrebbe scollinare sul Poggio, ultima salita del tracciato, con un bel gruzzolo di secondi di vantaggio e gestirlo nei tornanti finali pieni di insidie perché in discesa. Se si arriverà in grupo allora le speranze per gli italiani si chiamano Elia Viviani, Davide Cimolai e Sacha Modolo. In caso di scatto a qualche chilometro dal traguardo, allora il tratto di finisseur di Ulissi e Trentin potrebbero fare la differenza.

Leggi anche:  Dumoulin, il futuro dopo le Olimpiadi di Tokyo

FAVORITI. I favoriti sono due in caso di volata alla Milano-Sanremo: Greg Van Avermaet e Peter Sagan. I due si sono dati battaglia alla Tirreno-Adriatico e alla fine l’ha spuntata il belga. Ma la lista dei possibili vincitori si allunga ad altri specialisti di classiche e volate. Dai passisti Fabian Cancellara, a segno nel 2008 e in grande spolvero con la vittoria alla crono della Tirreno, e Zdenek Stybar; ai velocisti Alexander Kristoff (vincitore nel 2014), Michael Matthews (bene alla recente Parigi Nizza con due tappe vinte), Mark Cavendish (vincitore nel 2009) e Nacer Bouhanni (una tappa vinta alla Parigi-Nizza). Senza dimenticare specialisti delle classiche come Tom Boonen, Michal Kwiatkowski ed Edvald Boasson Hagen. Infine non possiamo dimenticare Fernando Gaviria. Il colombiano ha messo a segno una vittoria alla recente Tirreno-Adriatico frutto di un grande numero. Gaviria vista la giovane età (21 anni), è la prima partecipazione alla Classicissima.

Leggi anche:  Dumoulin, il futuro dopo le Olimpiadi di Tokyo

La Milano-Sanremo 2016 sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport 1 a partire dalle ore 13.30 e anche su Rai 3 a partire dalle ore 15.00. L’evento verrà trasmesso in TV in 163 diversi Paesi. 19 i network televisivi coinvolti nella copertura, 13 dei quali con programmazione in diretta.

  •   
  •  
  •  
  •