Mondiali Ciclismo su pista 2016: per l’azzurro Ganna è record

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Italian World Champions (L to R) Mauro Trentini, Andrea Capelli, Cristiano Citton and Andrea Collinelli set the fifth fastest time during the first round of the team pursuit at the 1997 World Track Cycling Championships in Perth 29 August. The French team set the fastest qualifying time. == CORRECTED CAPTION ==

 


 

Ai Mondiali di Ciclismo su pista di scena in Inghilterra, a Londra, il 19enne italiano di Verbania Ganna ha demolito in pratica il primato di Andrea Colinelli che resisteva da quasi venti anni. L’azzurro si è cosi assicurato un posto nella finale di stasera per l’oro, avendo come vantaggio non di poco conto il miglior tempo. Filippo ha percorso i 4 km di gara con il sorprendente tempo di 4’16’’127, conquistando cosi di fatto il primato italiano, ben sotto ai 4’19’’699 fatti registrare da Andrea Colinelli ai Giochi Olimpici di Atlanta del 1996.

Filippo ha un cognome importante: infatti, il più famoso Ganna, di nome faceva Luigi, nel 1909 vinse il Primo Giro d’Italia. Il più giovane Ganna, quello dei nostri tempi, Filippo, a soli 19 anni ha la possibilità di ridare all’Italia un oro mondiale che manca addirittura dal 1997. Erano quelli i tempi di Silvio Martinello, ora nelle vesti di commentatore televisivo ma all’epoca un mostro nella corsa a punti, e del quartetto dell’inseguimento formato da Capelli, Citton, Colinelli e Benetton. Filippo Ganna ha letteralmente sbaragliato la concorrenza, con 79 millesimi rifilati ai più vicini inseguitore, il tedesco Domenic Weinstein, con cui si scontrerà alle ore 20:45 (ora italiana) per la medaglia d’oro. Nell’altra finale, quella per il terzo posto, la battaglia è tutta britannica fra Owain Doull e Andrew Tennant.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fabio Aru verso l'annuncio della sua nuova squadra