Giro di Romandia 2016: quarta tappa, percorso e diretta TV

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui

cfcb6a7fcb5303f69ee31177c46f64ed58de32a9

Dopo la cronometro di ieri, nella splendida cornice di Sion, vinta dal francese della FDJ Thibaut Pinot, nella giornata odierna il Giro di Romandia 2016 farà tappa a Villars-Sur-Ollon per l’ultimo arrivo in salita della corsa svizzera. Sarà quindi anche l’ultima occasione per impensierire Nairo Quintana (Movistar) in maglia gialla fin dalla seconda tappa. Lo scalatore colombiano, ieri aveva retto molto bene a cronometro compiendo l’esercizio a pari tempo con Froome e Coppel e a soli nove secondi dal vincitore, consolidando dunque la sua leadership. Bene anche Dumoulin, grande specialista delle corse contro il tempo che ha chiuso al secondo posto a soli due secondi. Oggi però largo agli scalatori, tra i più attesi lo stesso Quintana oltre ai soliti Zakarin e Chris Froome uscito di classifica nella tappa di Morgins. Attenzione anche al vincitore di ieri Pinot. Il corridore francese, considerato tra i migliori talenti del suo paese brilla spesso anche in salita. La sua figura sarà da tenere d’occhio anche in vista del prossimo Tour de France al quale parteciperà con ben altre ambizioni rispetto agli anni passati.

IL PERCORSO:

Quella di oggi può essere considerata la tappa regina della corsa. Si affronteranno ben cinque Gran Premi Della Montagna (GPM), di cui tre di prima categoria e due di seconda. La partenza sarà da Conthey e sia arriverà dopo 173 chilometri come già detto a Villars-Sur-Ollon. Da segnalare che la salita finale, molto dura e con una pendenza media del 7,8 con punte del 9 dovrà essere ripetuta due volte. Curiosamente e per motivi ignoti questa salita è stata soprannominata da addetti ai lavori e giornalisti svizzeri “La Barboleuse”. Il GPM è stato posto a 3,5 chilometri dal traguardo, dunque chi volesse fare la differenza su un’ascesa del genere dovrà partire all’attacco fin da subito.
L’altra ascesa degna di nota della giornata è quella che condurrà sul Col des Planches a quota 1.400 metri dal livello del mare. Si tratta di una salita abbastanza lunga, circa nove chilometri, ma posta troppo lontana dal traguardo per riservare delle sorprese.

PRECEDENTI:

L’ultima volta che il Romandia arrivò da queste parti era il 2014, quando il traguardo era posto ai piedi della salita finale, al termine di una lunga e difficile discesa. In quell’occasione Villars-Sur-Ollon fu teatro di uno spettacolare duello tra Spilak e Froome con il primo a prevalere. Forse una soluzione del genere avrebbe giovato maggiormente allo spettacolo

DIRETTA TV:

La quarta tappa del Giro di Romandia 2016 sarà visibile in diretta solo su Bike TV (canale 214 di SKY). La diretta comincerà a partire dalle ore 16:00, mentre l’arrivo e la fine della trasmissione sono previsti intorno alle ore 17:00. Non dovrebbero esserci siti o portali sui quali sia possibile vedere la corsa in streaming per i non abbonati SKY.

ULTIMA TAPPA:

Domani andrà in scena l’ultima tappa della corsa che porterà da Ollon a Ginevra, per una distanza di 172 chilometri. Si tratterà di una tappa abbastanza facile senza asperità degne di nota. Si registrano un paio di cavalcavia segnalati come GPM. In realtà sarà una passerella per chi uscirà dalla giornata di oggi con il simbolo del primato sulle spalle.

CLASSIFICA GENERALE:

1. Nairo Quintana (Movistar)
2. Thibaut Pinot (FDJ) a 23″
3. Ilnur Zakarin (Team Katusha) a 26″
4. Jon Izagirre Insaudi (Movistar) a 29″
5. Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin) a 50″

  •   
  •  
  •  
  •