World Tour, Sagan allunga

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

saganPrima il trionfo al Giro delle Fiandre, poi il prevedibile ritorno, in termini di punti, anche nel World Tour. Peter Sagan non fa neanche in tempo a gustarsi la bella affermazione che già può assaporare una nuova, ancorchè ampiamente attesa, bella notizia. Grazie al successo appena ottenuto infatti, Sagan allunga nella classifica dell’Uci World Tour. Un primato rafforzato dall’ultima vittoria che gli consente di toccare quota 329 punti. Sagan allunga così in classifica sui suoi più immediati inseguitori. Nello specifico, Sagan allunga sul’australiano della Bmc Richie Porte (222) e lo spagnolo e compagno di squadra alla Tinkoff Alberto Contador (171). Una vittoria che va a bissare quella ottenuta alla Gand-Wevelgem. Un micidiale uno-due grazie al quale Sagan allunga nella speciale graduatoria dell’Uci World tour, all’interno della quale, non si trovano italiani nelle primissime posizioni. Per scovare il primo azzurro della graduatoria infatti, bisogna scendere al trentaduesimo posto occupato dal siciliano dell’Astana Vincenzo Nibali, che però, perde tre posizioni. La classifica appena pubblicata dall’Uci, fornisce anche ulteriori spunti di riflessione. Non solo Sagan allunga in vetta, ma anche lo svizzero della Trek-Segafredo Fabian Cancellara fa un bel balzo in avanti, passando dal tredicesimo posto in cui si trovava, ad un molto più lusinghiero quarto posto dove si è ora assestato grazie ai 166 punti che adesso può vantare. Un altro exploit di rilievo, è quello fatto registrare dal belga della Lotto Nl-Jumbo Sep Vanmarcke, passato dal sedicesimo al sesto posto attualmente occupato grazie ai suoi 141 punti. Entrambi hanno completato il podio nelle Fiandre alle spalle del campione slovacco, realizzando così anche loro un bel salto in avanti. Sagan allunga così al pari dei due con cui ha condiviso i tre gradini più ambiti della corsa. Nelle zone alte, la classifica è poi completata dal quinto posto, con 162 punti, del ciclista belga Greg Van Avermaet della BMC Racing.
La classifica a squadre – Ovviamente, se Sagan allunga nella classifica generale individuale, grazie alla vittoria ottenuta nelle Fiandre, grandi benefici ne ricava la sua squadra, la russa Tinkoff, che consolida, al pari del suo ciclista di punta, il primato nella graduatoria a squadre. Per i russi 574 punti e 111 di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, la britannica Team Sky. Il podio è completato dal terzo posto della compagine americana della BMC Racing, 448 punti. Fuori dal podio, da registrare il quarto posto dell’altra compagine russa della Katusha, fermatasi a 271 punti, e il quinto posto della francese  FDJ con 262 punti e poi via via tutte le altre. Insomma, un dominio totale della Tinkoff che la fa da padrona grazie alle performance del suo uomo più forte. Sagan allunga in classifica, e con lui la Tinkoff. Un binomio perfetto con il ventiseienne campione del mondo pronto a regalare altri trionfi alla sua squadra. Intanto, da segnalare il buon esito dell’operazione a cui si è sottoposto ieri sera uno dei grandi avversari di Sagan, Greg Van Avermaet, caduto, insieme ad altri corridori, ad un centinaio di chilometri dal traguardo. L’ipotesi più plausibile, al momento, è quella di un ritorno alle corse in 6-8 settimane.

Leggi anche:  Froome al Tour? Cresce l'ottimismo, ma non sarà il leader. Le dichiarazioni
  •   
  •  
  •  
  •