Giro d’Italia 2016, 1a tappa cronometro: Orario partenza corridori e diretta tv

Pubblicato il autore: Cosimo Lanzo Segui

giro

Diretta tv e orario di partenza dei corridori nella cronometro individuale del Giro d’Italia 2016.

Tutto pronto per la prima tappa del Giro d’Italia 2016. La 99/a edizione della corsa in Rosa partirà per la terza volta dall’Olanda, stavolta nella provincia di Genderland (qui Giro d’Italia 2016: percorso, favoriti e curiosità). La cittadina scelta dagli organizzatori è Alpeldoorn, poco più di 150mila abitanti. Centro storico piccolo e con strade larghe, ideale per una cronometro individuale lunga poco meno di 10 chilometri. Il percorso è fatto di dossi, rotatorie e spartitraffico tipici dell’ambiente urbano olandese. Il primo rilevamento cronometrico sarà effettuato ai 4,8 km. Si prevede un tempo soleggiato, con una temperatura piacevole attorno ai 22-23 gradi. Una curiosità: Alpeldoorn è il comune nei Paesi Bassi che detiene il primato di città più piovosa.

Scampata la pioggia i corridori è bene conoscere la lista di partenza. Qui ecco una sintesi di alcuni dei partenti della 1a tappa del Giro:13.54 André Greipel; 14.20 Matthias Brandle; 14.33 Jean Cristophe Peraud; 15.12 Luka Mezgec; 15.33 Jack Bobridge; 16.11 Moreno Moser; 16.19 Marcel Kittel; 16.24 Elia Viviani; 16.31 Jos van Hemden; 16.32 Roger Kluge; 16.41 Bob Jungels; 16.46 Mikel Landa; 16.47 Tom Dumoulin; 16.51 Filippo Pozzato; 16.55 Rigoberto Uran; 16.56 Vincenzo Nibali; 16.58 Stefan Kung; 17.01 Fabian Cancellara; 17.02 Michael Hepburn.

FAVORITO DUMOULIN, CANCELLARA CON LA FEBBRE. I favoriti alla vittoria finale sono gli specialisti della corsa contro il tempo. Li abbiamo già evidenziati. Il primo della nostra lista a partire è Brandle, austriaco della Iam ed ex detentore del record dell’ora. Nonostante i suoi 26 anni Brandle è alla ricerca del primo acuto in una grande corsa a tappe. Della Trek-Segafredo c”è l’australiano Jack Bobridge, che è uno dei favoriti perché nel 2011 fu il vincitore dell’inseguimento individuale nei campionati del mondo che si tennero proprio ad Alpeldoorn. La conoscenza del percorso potrebbe fare la differenza. Un favorito alla vittoria è l’olandese della Lotto-Nl Jumbo Jos van Hemden, già campione a cronometro elite nel 2010. Altro favorito è Vasil Kirienka, pistard bielorusso che corre per il Team Sky e che nel Giro 2015 vinse la cronometro del Prosecco con arrivo a Valdobbiadene.

Il favorito assoluto però è l’olandese Tom Dumoulin della Giant-Alpecin. A 25 anni il corridore di Maastricht ha già vinto una tappa alla Vuelta e si candida a vincere la prima al Giro 2016.“Una delle ragioni per cui ho deciso di correre il Giro d’Italia quest’anno è la grande partenza nei Paesi Bassi e la cronometro iniziale – dice Dumoulin alla vigilia del Giro -. Al Giro punterò alle crono, dunque mi concentrerò sulla prima e la nona tappa, oltre che sulla cronoscalata che sembra adatta alle mie caratteristiche. Penso di essere un po’ più rilassato rispetto all’anno scorso quando il Tour de France è partito da Utrecht. Ho imparato da questa esperienza”.

Poi una parola ai rivali della cronoemtro olandese: “Venerdì penso che i miei più grandi rivali siano Fabian Cancellara, Jos van Emden e Vassil Kiryienka. Cancellara ha vinto la crono della Tirreno-Adriatico con un tempo che io probabilmente non riuscirò mai a fare… se si presenterà al Giro con la stessa forma sarà molto difficile batterlo anche se mi piacerebbe molto”.  Il suo sfidante più insidioso è lo svizzero Fabian Cancellara, con 30 anni in cascina e capace di fare la differenza sulle singole tappe. Tuttavia la ‘locomotiva di Berna’ vive un inizio complicato: “Dopo l’allenamento di ieri (mercoledì, ndr), problemi allo stomaco e febbre mi costringono a letto stamattina – ha spiegato Cancellara -. Ma adesso riposo e resto positivo in vista della cronometro di domani”. Come ha spiegato il suo team manager Luca Guarcilena, “a meno che la febbre non salga a 40 o oltre, partirà nella crono e darà il massimo”.

La diretta tv del Giro d’Italia 2016 verrà trasmessa dalla Rai, prima sul canale Rai Sport 1 (canale 57 digitale terrestre) a partire dalle ore 13,45 e dalle 15.00 su Rai 3. La Rai trasmette la diretta streaming tramite il suo sito Rai.tv.

  •   
  •  
  •  
  •