Giro d’Italia ordine d’arrivo: Chaves re delle Dolomiti. Fatica Nibali, rosa a Kruijswijk

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

giro d'italia ordine d'arrivo
Giro d’Italia ordine d’arrivo: è il colombiano Esteban Chaves il re delle Dolomiti. Nella super-tappa con sei colli alpini, il portacolori della Orica Green Edge conquista il successo più prestigioso della sua carriera chiudendo davanti a tutti all’arrivo di Corvara e candidandosi a vero spauracchio anche in chiave maglia rosa finale. A proposito di maglia: quella di leader  trova il terzo nuovo corridore in tre giorni: Steven Kruijswijk, olandesone della Lotto NL Jumbo, è il nuovo numero uno della corsa rosa e con ogni probabilità il vero antagonista di Vincenzo Nibali per la vittoria finale. Già, perché il tappone alpino fornisce verdetti inesorabili e certezze nuove rispetto a questa attina: Alejandro Valverde e Andrey Amador sono i due grandi sconfitti di giornata, giunti entrambi con oltre tre minuti di ritardo sul traguardo dell’Alta Badia. Esce però ridimensionato anche lo squalo di Messina, che sul passo Valparola, ultima delle sei asperità di giornata, dopo aver rifilato al gruppetto dei big la stoccata che manda fuori giri Valverde, non riesce ad arginare il brio prima appunto di Kruijswijk, quindi del colombiano Chaves, forse il più brillante sulle salite più arcigne.

Tappa spettacolare quella odierna: già sul passo Pordoi nasce una folta fuga con il solito Damiano Cunego (davanti a tutti sul primo gpm), l’immarcescibile bielorusso Sioutsou, gli iberici Plaza e Lopez, e altri 28-29 corridori. Tra di essi, il colombiano della Bmc Atapauma, vero eroe di giornata e in fuga solitaria per tutto il Giau e tutto il Valparola, gli ultii due terribili gpm dopo il già citato Pordoi, il Sella, il Gardena e il Campolongo. Nella picchiata verso Coravara però lo scugnizzo sudamericano non riesce a reggere il ritorno del duo Chaves- Kruijswijk che vanno a prendersi uno la tappa e l’altro la maglia. Cambia dunque tutto lo scenario, che a questo punto rende un vero rebus inestricabile la crono di domani. Nibali oggi si è salvato, ma ora sa di essere attorniato dall’olandese e dal colombiano che fanno sul serio e in salita vanno davvero tanto tanto forte.

GIRO D’ITALIA ORDINE D’ARRIVO DELLA 14ESIMA TAPPA

  1. Chaves
  2. Kruijswijk
  3. Preidler
  4. Atapuma +6″
  5. Nibali +37″
  6. Siutsou
  7. Zakarin +2’29”
  8. Majka
  9. Uran +2’50”
  10. Pozzovivo +3’00”

 

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 14ESIMA TAPPA

  1. Kruijswijk
  2. Nibali + 41″
  3. Chaves + 1’32”
  4. Valverde +3’06”
  5. Majka +3’29”
  6. Zakarin + 3’53”
  7. Uran + 5’01”
  8. Siutsou +5’38”
  9. Fuglsang

 

  •   
  •  
  •  
  •