Clamoroso! Peter Sagan a Rio 2016 nella Mountain Bike

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui
Peter Sagan, campione del mondo a Richmond 2015

Peter Sagan, campione del mondo nella prova in linea a Richmond 2015

Il 2015 è stato l’anno che ha consacrato Peter Sagan come campione totale nelle gare di un giorno. Un 2015 che lo ha visto in grande spolvero e assoluto protagonista con l’ennesima maglia verde ottenuta al Tour de France e un finale di stagione coronato a Richmond con il successo mondiale. Il 2016 sembra esser partito ancora meglio per il corridore della Tinkoff che tra Marzo e Maggio ha già vinto 4 corse importanti: l’affascinante classica del Gand-Wevelgem, il Giro delle Friande e la prima e la quarta tappa del Tour of California. Per il 26enne slovacco, i risultati già ottenuti quest anno non sembrano abbastanza e ha ancora voglia di stupire. Nella giornata di ieri, infatti, nel mondo del ciclismo è arrivata una notizia a dir poco clamorosa. Il talento slovacco, infatti, ha deciso di partecipare nella prova di Mountain Bike delle prossime Olimpiadi e di conseguenza rinunciare alla prova in linea. Un ritorno al passato per Sagan che ha preferito tornare alle corse che lo hanno reso protagonista come talento da ragazzo. Sagan ha iniziato un particolare programma di allenamento che lo vedrà ancora partente nelle strade del Tour de France. Successivamente, proseguirà il cammino verso Rio con un allenamento specifico nella disciplina che lo ha consacrato come campione del mondo juniores 2008 in Val di Sole.

Leggi anche:  Dumoulin, il futuro dopo le Olimpiadi di Tokyo

La sua scelta ha lasciato sorpresi in molti e dato il carattere determinato e vincente di Peter si può immaginare come questa decisione non sia casuale o improvvisa. E’ chiaro come nella sua testa vi sia obiettivo della medaglia d’oro olimpica.Ciò lo consacrerebbe nella storia in quanto mai nessun ciclista ha conquistato il titolo olimpico nella Mountain Bike da difensore del titolo mondiale nella prova in linea. Nella giornata di ieri, il presidente Peter Privara della federazione slovacca è rimasto particolarmente sorpreso dalla scelta del fuoriclasse e ha affermato: “Tutti pensavano che Sagan, come campione del mondo, corresse la prova su strada a Rio. Invece, ha scelto di rinunciare, cedendo il suo posto in cambio di uno per le mountain bike.Ma non andrà alle Olimpiadi soltanto per il gusto di partecipare: siamo convinti che questa sia la scelta migliore per permettere alla Slovacchia di raggiungere il miglior risultato possibile e alla fine del Tour de France, seguirà un allenamento particolare di 4 settimane per poter puntare a un grande risultato a Rio. In passato è stato campione del mondo, quindi pensiamo che le sue possibilità di andare a medaglia siano realistiche”.

Sagan, nella prova in linea, verrà sostituito da Martin Haring, precedentemente designato a partecipare per la Slovacchia nella gara di Mountain Bike. Già ad Aprile, alcuni giornalisti sospettavano una sua partecipazione nella prova di Mountain Bike. Sagan, infatti, si era iscritto a due prove di cross country. Non resta che attendere il 21 agosto 2016 a Rio 2016 e vedere se il campione della Tinkoff riuscirà ad impressionare tutti ancora una volta. Il successo olimpico lo farebbe entrare di diritto nella storia del ciclismo con una clamorosa vittoria Titolo Mondiale/Oro Olimpico.

  •   
  •  
  •  
  •