Criterium del Delfinato start list: Froome e Contador favoriti, Aru outsider

Pubblicato il autore: Matteo Monaco Segui
PIC492238947

PIC492238947

Criterium del Delfinato start list e favoriti

Comincia domani il Criterium del Delfinato con Froome e Contador grandi favoriti e Fabio Aru pronto a testare la sua condizione dopo i 22 giorni di altura.

Favoriti per il successo finale e tappe di montagna. Con il numero uno ci sarà il vincitore dello scorso anno e dominatore del Tour Chris Froome, apparso all’inizio stagione in non ottime condizioni ma che sappiamo saper curare perfettamente i grandi appuntamenti. Al giro di Romandia ha subito la prima tappa di montagna contro un Quintana scatenato ma poi ha guadagnato rispetto e tifosi prima con una fuga da lontano che gli è valsa la vittoria nella quarta tappa, poi con una fuga spettacolare presto riassorbita dal gruppo. La Bmc avrà in Richie Porte che ha fatto una prima parte di stagione meno esplosiva degli scorsi anni riuscendo comunque a classificarsi secondo al Tour Down Under, terzo alla Parigi Nizza e quarto al Giro di Catalogna. Da tenere d’occhio anche il trio francese composto da Romain Bardet, mai apparso in grandissime condizioni in questa prima parte di stagione, l’altro francese Pierre Rolland anche per lui il cambio di maglia e la nuova preparazione atletica non sembrano aver dato i frutti sperati e Thibaut Pinot, che sembra aver fatto il definitivo passo in avanti rispetto agli altri uomini da Grandi giri soprattutto grazie alla vittoria al Criterium International e al secondo posto al Giro di Romandia dietro uno scatenato Quintana. Discorso a parte va fatto per l’azzurro Fabio Aru: nelle uscite precedenti a questo Delfinato non è andato benissimo ritirandosi da due delle competizioni su cui aveva dato maggiore importanza, tra cui il trittico delle Ardenne. Per sua stessa ammissione sarà al Delfinato per provare a trovare la gamba dei giorni migliori. Il Delfinato sarà quindi in semplice preparazione del Tour senza dare troppa importanza alla classifica. Da tenere d’occhio sicuramente lo spagnolo Purito Rodriguez, che può essere sempre un osso durissimo e l’olandese volante del Giro d’Italia, Steve Kruijswijk che potrebbe sorprendere ancora. Ultimo, ma forse secondo dei favoriti, Alberto Contador, colui che nella prima parte della stagione ha fatto meglio di tutti i suoi rivali presenti al Delfinato (solo Quintana ha fatto meglio di lui): terzo alla Vuelta ao Algarve, secondo alla Parigi Nizza e al Giro di Catalogna, primo ai Paesi Baschi vuole puntare la sua stagione sul Tour e sulle Olimpiadi, un atleta della sua classe va sicuramente tenuto d’occhio.

Arrivi in volata e fughe da lontano. Per gli arrivi in volata la sifda dovrebbe essere a tre tra Nancer Bohuanni Moreno Hofland e John Degenkolb con il primo e il terzo grandissimi favoriti. Tanti saranno i cacciatori di tappe o qualcuno che potrebbe provare a inserirsi nella prima parte della corsa. Tra questi occhio Alaphilippe, Tony Martin e Nick Tepstra della Etixx, Meintjes della Lampre, Adam Yates della Orica Tony Gallopin della Lotto, Igor Anton della Dimension Data, Ryder Hesjedal e Bauke Mollema della Trek, Daniel Moreno della Movistar.

Si prospetta un grandissimo Criterium del Delfinato, una piccola anticipazione del prossimo Giro di Francia.

  •   
  •  
  •  
  •