Giro del Delfinato quinta tappa: squillo di Boasson Hagen, Contador resta leader

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

giro del delfinato quinta tappa
Giro del Delfinato quinta tappa: è Edvald Boasson Hagen il più veloce di tutti sul traguardo di Balley. Il norvegese del Team Dimension Data si prende il 5° atto della corsa francese con uno sprint di pure forza e astuzia, lasciandosi dietro i due francesi Julien Alaphilippe della Etixx Quick Step e Nacer Buohanni della Cofidis (vincitore della tappa di lunedì). Frazione contraddistinta da una fuga a tre, quella odierna: a mettere alla frusta il gruppo ci pensano il belga Fredrick Veuchelen della Wanty, il francese Bryan Nauleau della Direct Energie e l’altro transalpino Maxime Bouet della Etixx. Di buona lena, il terzetto raggiunge un vantaggio anche di quattro minuti abbondanti, ma viene sempre tenuto a bagnomaria da un gruppo che, memore dell’improvvisata di Fabio Aru di ieri (lo scalatore sardo ha beffato gli sprinter con una coraggiosa azione nel finale), oggi non vuole altro epilogo al di fuori della volata. Quando, nei 20 km finali, il plotone si riavvicina, i tre cominciano a flettere: Bouet ci prova da solo e riesce a tenere circa 25” secondi di margine per un bel po’ di chilometri. La speranza di arrivare in solitaria a Balley però si rivela soltanto un’effimera illusione: trainato dai Cofidis, dai Giant-Alpecin e dai Katusha,  il gruppo rinviene troppo forte e negli ultimi 2 mila metri lo riacciuffa. Si prepara dunque un lungo sprint su vialoni piuttosto mossi: il primo ad accendere la miccia è il duttile belga Greg Van Avermaet, ma gli sprinter puri sono belli carichi. Buohanni resta al vento troppo presto, e come una faina ci pensa lo scandinavo a saltare da una ruota all’altra e ad aggiudicarsi questa ultima frazione semi-pianeggiante.

Leggi anche:  Fabio Aru parla del suo malessere. E ora che cala il sipario, si alzi il rispetto

Già, perché da domani non si scherza più: i corridori saranno attesi da un trittico alpino piuttosto severo che darà il polso sulle reali condizioni degli aspiranti al Tour de France. La Astana non vuole strafare: sulle salite importanti, Aru è ancora distante dallo stambecco che si aggiudicò la Vuelta di Spagna dello scorso settembre. Sarà un bel duello tra i vari Contador (sempre leader), Froome, Bardet, Porte e compagnia cantante.

GIRO DEL DELFINATO QUINTA TAPPA ORDINE D’ARRIVO

1.Boasson Hagen

2.Alaphilippe St.

3.Buohanni St.

CLASSIFICA GENERALE

1.Contador

2.Porte a 6”

3.Froome a 9”

  •   
  •  
  •  
  •