Tour de France 2016: chi si contenderà la maglia gialla?

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui

chris-froome-tour-de-france-

A poco meno di tre settimane dal via del Tour de France, i tantissimi appassionati nel mondo del ciclismo si apprestano a seguire la corsa a tappe più importante nel panorama mondiale. Lo scorso anno, il kenyano Chris Froome per la seconda volta si è aggiudicato la corsa con una serie di prestazioni fenomenali riuscendo a staccare in salita i  principali rivali quali Nairo Quintana, Alberto Contador, Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde.

Anche quest anno, il Tour offrirà grandi emozioni con la maglia gialla 2015 pronta a difendere il primato. Come si è visto da poco al Giro d’Italia con la vittoria di Vincenzo Nibali, il Giro di Francia incorona il ciclista più completo, sia a cronometro ma sopratutto in salita. Allo stesso tempo, però, contrariamente a quanto si crede il ciclismo non è uno sport  poi così individuale. E’ certamente vero che è il singolo, il campione a fare la differenza ma la squadra in diverse occasioni è un elemento cruciale per il capitano sia in protezione dello stesso e sia nel duro lavoro in salita. Ciò si è potuto riscontrare al Giro d’Italia dove Vincenzo Nibali probabilmente non avrebbe vinto senza l’incredibile lavoro dei suoi gregari e in particolare di Michele Scarponi. Anche alla Grand Boucle, perciò, una squadra attrezzata in salita risulterà decisiva. Analizziamo i possibili favoriti:

Chris Froome (Team Sky): Il due volte vincitore del Tour de France oltre ad avere un ritmo pazzesco in salita ha anche una squadra importante alle sue spalle. Il lavoro di Geraint Thomas lo scorso anno fu decisivo per la vittoria finale. Quest anno Froome potrà contare anche nel contributo di Mikel Landa che avrà voglia di riscattarsi dopo un Giro d’Italia finito con un ritiro anticipato.

Nairo Quintana (Movistar): Il colombiano, lo scorso anno, è stato l’unico capace di impensierire Froome in salita giungendo secondo alla fine della corsa. Rispetto al kenyano, Quintana patisce il suo fisico da scalatore puro nelle prove a cronometro dove Froome è capace di staccarlo di almeno un minuto. Alle sue spalle, Quintana potrà contare su una squadra al livello della Sky.

Alberto Contador (Tinkoff): A 34 anni, il Pistolero ha ancora tanta voglia di vincere e, dopo un inizio di stagione con diversi risultati positivi, punta seriamente alla vittoria finale. A differenza dello scorso anno dove vinse il Giro d’Italia, Contador arriverà al Tour in piena forma mentale e fisica. Lo spagnolo potrà contare in salita sugli esperti Michael Rogers e Rafal Majka anche se rispetto al Team Sky, la Tinkoff sembra aver qualcosa in meno.

Fabio Aru (Astana): Il sardo ,vincitore della Vuelta de Espana 2015, parteciperà quest anno al suo primo Tour de France. Sicuramente parte un gradino sotto rispetto ai favoriti poiché l’esperienza conterà molto in una corsa di tal livello ma l’italiano ha dimostrato di avere un gran talento. A sostenere Aru, vi sarà Nibali che parteciperà al Tour per dare una mano al giovane compagno e per preparare al meglio l’obiettivo olimpico.

Non resta quindi che attendere il 2 Luglio quando la Grand Boucle prenderà ufficialmente il via. Nel frattempo, Contador, Froome e Aru sono attualmente in corsa al Giro del Delfinato, corsa a tappe francese di una settimana.

  •   
  •  
  •  
  •