Vincenzo Nibali ricevuto dal Presidente Mattarella

Pubblicato il autore: francesco agostini Segui

Vincenzo Nibali
Pomeriggio da sogno per Vincenzo Nibali. Il ciclista siciliano, fresco vincitore del secondo Giro d’Italia, ha avuto l’onore di essere ricevuto al Quirinale da Sergio Mattarella, attuale Presidente della Repubblica Italiana. La cerimonia che ha fatto da sfondo all’incontro è stata quella dei festeggiamenti per i 70 anni della Repubblica Italiana e ha visto sfilare, oltre a Vincenzo Nibali, diversi altri sportivi di spicco dello Stivale. Tra di essi ricordiamo lo schermidore Aldo Montano, Nicole Orlando e Claudio Ranieri, trionfatore della Premier con il suo Leicester.

Uno scenario da sogno per Vincenzo Nibali

La Roma che accoglie Vincenzo Nibali, per gli amici lo Squalo, è una Roma da copertina, con i suoi tramonti, i suoi scorci e quel suo clima di oramai tarda primavera. Quasi estate. Alla cerimonia sono presenti i personaggi più influenti della politica italiana: in primis, naturalmente, c’è il Premier Matteo Renzi, seguito da Giovanni Malagò, l’attuale Presidente del CONI. Insomma, si respira aria da ‘Grande Bellezza’ e i complimenti per Vincenzo Nibali piovono un po’ da tutte le parti, leggeri e impetuosi come un temporale estivo. Il primo a congratularsi è il Presidente della Repubblica Mattarella: «Che trionfo al Giro, complimenti», afferma. Il secondo è il Premier Renzi. Lo stesso Vincenzo Nibali racconta:
Mi ha detto che il figlio sa tutto di ciclismo, abbiamo parlato a lungo.” (La Gazzetta dello Sport).
Il clima è disteso, sereno. Le polemiche che erano scoppiate al Giro d’Italia, quando oramai sembrava tutto perduto per il siciliano, sembrano distanti anni luce. Alla cerimonia fa capolino anche il Presidente del Senato Pietro Grasso e le domande, per Vincenzo Nibali, iniziano a fioccare. Due gli argomenti principali: il Giro appena vinto e le Olimpiadi.
Se è stato più bello questo Giro o il Tour di due anni fa? Sono due cose leggermente differenti, ma è chiaro che questo Giro d’Italia mi ha regalato veramente qualcosa in più, una gioia particolare avendolo conquistato proprio alla fine con delle montagne fantastiche. È venuta fuori una giornata davvero memorabile.” (La Gazzetta dello Sport)

Vincenzo Nibali e le Olimpiadi

Anche se il Giro è appena finito e lo Squalo ha dimostrato ancora una volta di essere il più forte di tutti, il tempo per crogiolarsi sugli allori è terminato. Lo sguardo dei tifosi è già proiettato in avanti e l’obiettivo può essere uno solo: il sogno olimpico. Rio de Janeiro non è poi così lontano e vincere anche lì significherebbe mettere la ciliegina sulla torta in un anno a dir poco memorabile. Ogni previsione, però, è tassativamente vietata:
Meglio non dire niente per scaramanzia, le Olimpiadi saranno un evento importantissimo non solo per me, saranno qualcosa di speciale. La prova olimpica sarà molto difficile, siamo stati a visionare il percorso già a gennaio, sarà una prova molto dura. Stamattina abbiamo fatto anche il punto della situazione con il c.t. Davide Cassani, stiamo già lavorando per Rio de Janeiro.” (La Gazzetta dello Sport)
Riuscirà il nostro miglior corridore a farci sognare durante le Olimpiadi di Rio 2016? Lo speriamo con tutto il cuore.

  •   
  •  
  •  
  •