Olimpiadi di Rio, ciclismo: pedalando verso l’oro

Pubblicato il autore: matteo lanzi Segui

Sudore,sudore,sudore.E’ questo il diktat  imposto alla nazionale italiana di ciclismo dal C.t. Davide Cassani. La spedizione, in procinto di partire per le Olimpiadi di Rio (dove il 6 Agosto si terrà la prova in linea, mentre quella crono è prevista per il 10), è attualmente in ritiro a Fiuggi, ospite della Municipalità. Nella mattinata di ieri, tre-quinti della squadra ( Vincenzo Nibali, Damiano Caruso e Diego Rosa), agli ordini del commissario tecnico, è stata impegnata in 3 ore di allenamento per le strade della Ciociaria. Nel primo pomeriggio di ieri si è aggiunto al gruppo anche Fabio Aru, ancora segnato dal pessimo risultato del Tour de France: nella Grand Boucle di quest’anno, il capitano dell’Astana era chiamato a dare un segnale importante e a onorare tutte le aspettative che erano state poste su di lui. Niente di tutto questo è però accaduto: il sardo ha condotto un brutto Tour, con una catastrofica ultima tappa, dove è crollato dal sesto al tredicesimo posto, riuscendo a brillare solo nella cronoscalata, dove si è piazzato terzo. Discorso inverso invece per Vincenzo Nibali,noncurante del trentesimo posto con il quale ha concluso la Grand Boucle: il siciliano, per sua stessa ammissione, ha sacrificato il sogno maglia gialla per concentrarsi proprio sulla corsa olimpica, sognando di conquistare quell’oro che all’Italia manca dalla grande impresa dell’ex C.t. Paolo Bettini a Atene 2004. La spedizione tricolore partirà da Roma incompleta: solo a Rio, infatti, si aggiungerà l’ultimo atleta mancante, quell’Alessandro De Marchi impegnato nel week-end nella Clasica San Sebastian.
Nel pomeriggio di ieri, la rappresentativa è stata protagonista di un incontro pubblico con la gente organizzato dal Comune, grazie al quale è stato possibile constatare il grande entusiasmo che accompagna questa Nazionale. Entusiasmo del quale è ben consapevole il C.t:” So bene che la gente si attende da noi una medaglia. Sarà una gara complicata, ma che bene si adatta alle nostre caratteristiche e alla quale arriviamo con una condizione ottimale. L’esperienza di Nibali sarà di grande aiuto per il gruppo.” Intervento al quale è seguito un doppio intervento del Sindaco Fabrizio Martini e dell’Assessore allo Sport Martina Innocenzi, che hanno ricordato la grande tradizione sportiva e,in particolar modo, ciclistica  della cittadina laziale. Tradizione ricordata e confermata dal Presidente della Federazione  Di Rocco:” Ringrazio il comune di Fiuggi. Questa è una città da sempre vicina a questo sport, ospitando il Giro D’Italia e fornendo una quantità enorme di sportivi e praticanti.” Chiosa finale degli atleti, i quali in coro hanno ricordato che ” non si sono mai sentiti così in forma dopo una corsa a tappe”. In particolare Diego Di Rosa ha sottolineato la forza dell’Italia e la certezza che ” sono le altre squadre a doverci temere, noi siamo in grande forma e faremo divertire e sognare i nostri tifosi”.
Nella giornata di oggi la squadra si è allenata a lungo stamattina, mentre è previsto riposo per oggi pomeriggio. Domani la rappresentativa si trasferirà a Roma, da dove poi si sposterà all’Aeroporto Internazionale Di Fiumicino, base di partenza per il viaggio olimpico, un viaggio pieno di sogni,di speranze, ma anche di solide realtà.

Leggi anche:  L'agente di Nibali smentisce i contatti con l'Ineos
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: