Ciclomercato: Sagan alla Bora-Hansgrohe, Kreuziger all’Orica

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

sagan

Si è aperto oggi il ciclomercato, anche se in molti casi gli affari sono solo da ufficializzare, perché in realtà sono stati conclusi durante le giornata di riposo del Tour de France. In questa prima giornata i corridori protagonisti sono soprattutto quelli della Tinkoff, squadra che sarà chiusa alla fine della stagione 2016 e dunque gli altri team sono pronti ad “approfittare” del suo smantellamento per assicurarsi i ciclisti più forti che finora hanno militato nella formazione che fa capo a Oleg Tinkov. La notizia più discussa è ovviamente quella che riguarda il campione del mondo Peter Sagan, reduce dalla conquista della quinta Maglia Verde consecutiva alla Grande Boucle, che, come avevamo anticipato proprio durante il Tour, dall’anno prossimo si accasa alla Bora-Hansgrohe. Il contratto durerà fino al 2019 e con sé lo slovacco porta alcuni compagni a cui non può rinunciare e cioè il fratello Jurij Sagan e gli amici Maciej Bodnar, Michael Kor ed Erik Baska. Il team manager della Bora Ralph Denk infatti ha spiegato: “È un grande onore dare il benvenuto nella nostra squadra al ciclista più popolare della nostra epoca, per questo abbiamo provato a fornire un ambiente il più familiare possibile. Penso che la fiducia di Peter nei nostri confronti dimostri che abbiamo fatto un buon lavoro in questi anni e che la nostra reputazione è solida. Sono molto felice e sono sicuro che questa partnership sarà di successo”

Un amico da cui, invece, Sagan si separa è Oscar Gatto, che andrà all’Astana, squadra che oggi ha già annunciato quattro colpi di mercato e cioè, oltre al 31enne vicentino solitamente gregario del campione del mondo, anche Moreno Moser, proveniente dalla Cannondale-Drapac, e i danesi della Tinkoff Michael Valgren Andersen e Jesper Hansen. Un altro dei corridori più importanti della Tinkoff, che ha chiuso il Tour de France al 10° posto, è Roman Kreuziger che si è accasato per due anni in una squadra già molto forte, l’Orica-BikeExchange. Il campione ceco ha detto: “Per me è stato facile scegliere la ORICA-BikeExchange, mi piace la loro politica e sono felice di poter aiutare i loro giovani talenti a crescere ulteriormente”. I “giovani talenti” cui si riferisce sono Esteban Chaves, secondo al Giro d’Italia, e Adam Yates, quarto al Tour de France. Tra gli altri colpi di questa prima giornata di ciclomercato sono da segnalare l’arrivo di Nicolas Roche dal Team Sky alla BMC, il trasferimento di John Degenkolb e Koen de Kort dalla Giant-Alpecin alla Trek-Segafredo, quello di Juan José Lobato dalla Movistar alla LottoNL-Jumbo. Non si muove invece Fabio Sabatini che ha rinnovato con l’Etixx-Quick Step e resterà nel treno di Marcel Kittel. Intanto il Bahrain Pro Cycling Team ha annunciato che il partner sarà Merida, leader nella progettazione di di bici da oltre 40 anni, finora partner dell’italiana Lampre. A breve dovrebbero essere comunicate anche le novità sui corridori che faranno parte della nuova squadra. Un ciclomercato partito con il botto così come avvenuto con il calciomercato. Per una volta il ciclismo non è voluto essere da meno dello sport più seguito dagli appasionati.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Mondiali Ciclocross, programma, orario e dove vederli