Vincenzo Nibali passa alla Bahrain-Merida: “Affascinato dal progetto costruito intorno a me”

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

nibali-1024x826

Vincenzo Nibali passa alla Bahrain-Merida. A tre giorni dall’impegnativa prova olimpica su cui ha impostato gran parte della sua stagione 2016, Vincenzo Nibali ha annunciato ufficialmente quale sarà il suo futuro, anche se tutti lo conoscevano già molto bene: dal 2017 correrà per il Bahrain-Merida Pro Cycling Team, la nuova squadra voluta dallo sceicco Nasser bin Hamad Al Khalifa e che ha come general manager Brent Copeland, da tre anni alla guida della Lampre-Merida. Come dicevamo, anche se sapevamo benissimo che Nibali sarebbe stato il capitano del nuovo team del regno del Bahrain, ora finalmente abbiamo le sue prime dichiarazioni sulla nuova avventura che lo aspetta dalla prossima stagione: “Sono stato da subito affascinato all’idea di un progetto forte costruito intorno a me. Ho creduto in questa squadra sin dal primo giorno perché hanno una visione chiara ed è un progetto portato avanti da alcuni dei migliori professionisti di questo sport. La fiducia che hanno mostrato nei miei confronti mi ha convinto a prendere la decisione finale per questa nuova eccitante avventura della mia carriera. Non vedo l’ora di ripagare la loro fiducia nelle più importanti corse al mondo indossando la maglia della Bahrain Merida”.  Ecco il comunicato in cui veniva annunciata la nascita del nuovo team di ciclismo. Nel comunicato viene spiegato anche che la gestazione del progetto è durata due anni: “La decisione di fondare la squadra arriva dopo due anni di attenta pianificazione e analisi della crescita dello sport ciclistico: l’interesse per il ciclismo internazionale continua ad aumentare, milioni di persone che frequentano le corse per essere vicine ai corridori e decine di milioni seguono le corse in TV. Il Cycling Team Bahrain ha l’obiettivo di far conoscere il Bahrain su questo palcoscenico mondiale, presentando il Regno come una destinazione privilegiata per il business e il turismo, oltre a sostenere la crescita del ciclismo nel Bahrain e in generale in tutto il Medio Oriente”

Vincenzo Nibali è il primo corridore del nuovo team, per ora non è stato ufficializzato nessun altro, né quello dei direttori sportivi. Ci sono solo dei pettegolezzi su un possibile arrivo di Giuseppe Saronni, così come la grande probabilità che lo Squalo dello Stretto porti con sé in Bahrain alcuni dei suoi più fidati gregari, ma tutto sarà ufficializzato solo nei prossimi giorni, in fondo il ciclomercato è appena cominciato. Quello che è certo è che Nibali sarà il capitano assoluto, quindi quasi certamente non si ritroverà più nel ruolo di gregario affibbiatogli dall’Astana alla Vuelta dello scorso anno e anche al Tour di quest’anno, anche se sono due casi diversi, visto che la presenza alla Grande Boucle gli serviva per prepararsi al meglio all’appuntamento olimpico. E a proposito di Olimpiade, Nibali è al villaggio olimpico con i suoi compagni Fabio Aru, Diego Rosa, Damiano Caruso e Alessandro De Marchi, con i quali sta preparando la corsa in linea che comincia alle ore 14 di sabato 6 agosto ed è la prima grande speranza per una medaglia azzurra. Ancora pochi giorni dunque per quello che si augurano tutti gli appassionati di sport e delle due ruote in particolare possa essere la consacrazione del ciclismo italiano a livello mondiale.

  •   
  •  
  •  
  •