Ciclismo, Mondiali Doha 2016: ecco i convocati di Davide Cassani

Pubblicato il autore: Andrea Biagini Segui
Mondiali Doha

Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale Italiana

Aveva promesso che avrebbe reso noti i convocati ai prossimi Mondiali di Doha, in Qatar, dopo la Tre Valli Varesine o il Gran Piemonte, ed il CT azzurro Davide Cassani è stato di parola.
Puntuale come spesso gli è capitato di essere in carriera, ecco che il selezionatore della nostra nazionale ha ufficializzato i nomi degli undici uomini che andranno a difendere i colori dell’Italia, da cui poi verranno individuati i nove titolari e le due riserve.
Nessuna sorpresa per quanto riguarda la cronometro, a cui prenderà parte il solo Manuel Quinziato nonostante i due posti a disposizione, come già annunciato nell’intervista pubblicata qualche giorno fa sulle pagine della Gazzetta dello Sport. Avrebbe potuto dire senza dubbio la sua l’argento di Richmond Adriano Malori, ma purtroppo il parmense in forza al Team Movistar, dopo essere rientrato alle corse qualche settimana fa, in seguito il bruttissimo incidente che lo aveva coinvolto a gennaio sulle strade del Tour de San Luis, è stato vittima di una sfortunata caduta alla Milano-Torino di mercoledì, riportando la frattura della clavicola e, quindi, rimandando tutti gli obiettivi al 2017. Altro assente nella prova contro il tempo sarà il fresco argento agli Europei di Plumelec Moreno Moser, ritenuto dal CT inadatto a questo tipo di percorso, pianeggiante e quindi ideale per specialisti della disciplina.
Parlando della prova in linea, invece, Cassani ha voluto fortemente puntare sul collettivo, consapevole di non avere a disposizione uno sprinter di calibro internazionale in grado di competere con i vari Peter Sagan, Andrè Greipel o Tom Boonen, i favoriti della vigilia secondo il CT.
Al fianco dei due capitani Elia Viviani, oro olimpico su pista, e Giacomo Nizzolo, campione italiano in carica, ci saranno quindi corridori abili a muoversi nel forte vento del deserto, con la possibilità di aprire ventagli che potrebbero rivelarsi poi letali, e a correre in condizioni climatiche difficili (si prevedono temperature tra i 36 e i 39 gradi). Ecco quindi che i nomi fatti sono stati quelli dell’aretino della Tinkoff Daniele Bennati, i due della BMC Daniel Oss ed il già citato Manuel Quinziato, la coppia della Etixx-QuickStep formata da Matteo Trentin e Fabio Sabatini, Jacopo Guarnieri, uomo di fiducia di Alexander Kristoff alla Katusha nonché futuro apripista del vincitore dell’ultima Milano-San Remo Arnaud Démare alla FDJ, e Sonny Colbrelli della Bardiani-CSF, che è riuscito a conquistarsi una meritata convocazione grazie anche ai recenti successi alla Coppa Sabatini e alla Tre Valli Varesine, che gli sono valsi anche la conquista della Coppa Italia.
Scelti come riserve, invece, Marco Coledan, gregario di Nizzolo alla Trek-Segafredo e, un pò a sorpresa, Filippo Pozzato della Wilier Triestina-Southeast, che torna quindi a vestire la maglia azzurra tre anni dopo il Mondiale di Firenze 2013.
La rifinitura in vista della partenza per il Qatar verrà effettuata a Cavaso del Tomba, in provincia di Treviso, dove insieme agli azzurri ed al commissario tecnico ci sarà anche Alessandro Petacchi, uno che, in quanto a volate, se ne intende eccome, dall’alto dei suoi 179 successi in carriera.

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVISTA AL CT

  •   
  •  
  •  
  •