Tre Valli Varesine 2016, c’è anche Vincenzo Nibali: ecco il percorso e i favoriti

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui

8fd8cb0e6416b5412117867980f418e2_169_xl
Domani, martedì 27 settembre, scatta da Saronno la Tre Valli Varesine 2016, giunta alla sua edizione numero 96. La corsa, che chiude il cosiddetto trittico lombardo, vedrà il ritorno alle corse di Vincenzo Nibali dopo la caduta che gli era costata una medaglia alle Olimpiadi di Rio. Il campione siciliano, già vincitore lo scorso anno sulle strade di Varese, saggerà così la sua condizione dopo il lungo stop forzato in una corsa abbastanza adatta alle sue caratteristiche. Sarà poi quasi sicuramente l’ultima volta che avrà come compagno di squadra Fabio Aru, dato che Nibali non parteciperà al Giro di Lombardia e che dall’anno prossimo correrà per la nuova formazione Bahrein Merida. Ci sono dunque tutte le carte in regola perché la Tre Valli Varesine 2016 regali spettacolo.
L’anno scorso, lo squalo, fu protagonista di un finale di stagione maestoso: vincitore alla Coppa Bernocchi, secondo al Trofeo Agostoni e ancora vincitore alla Tre Valli Varesine, prima di trionfare, pochi giorni dopo, anche al Giro di Lombardia. Alla Tre Valli, in particolare, fu protagonista di una grande azione a 3,4 km dall’arrivo nella quale fu seguito da Davide Nizzolo, staccatosi poi ai 600 metri. Quest’anno per forza di cose la condizione non sarà quella della scorsa stagione, ma Nibali, corridore di grande carisma non si tirerà certo indietro qualora ci fosse la possibilità di bissare il successo dello scorso anno. Chi conosce lo squalo sa che correrà dando il massimo e laddove possibile regalando spettacolo ai suoi tifosi., ma comunque vada il ritorno di Nibali alle corse è una grande notizia per l’intero movimento ciclistico internazionale.

Percorso e favoriti della Tre Valli Varesine 2016

Il percorso, lungo 193 km vedrà per la prima volta nella storia, la partenza da Saronno. Si attraverserà l’intera provincia prima di arrivare a Varese, dove è posto il circuito da ripetere nove volte. La prima parte della corsa si svolgerà interamente lungo la strada provinciale Varesina, lasciata la quale inizieranno gli strappi di Orino e Mottarossa per poi arrivare al chilometro 78 nel circuito cittadino (lungo 12,8 Km). Probabilmente, come spesso accade, a fare la differenza sarà la salita del Montello, 1,2 km con pendenze intorno al 9%. Il fatto che questa salita, all’apparenza innocua venga ripetuta nove volte, ne farà il punto cruciale della corsa.
Per quanto riguarda i favoriti della Tre Valli Varesine 2016, occhi puntati su Diego Ulissi. Il toscano della Lampre Merida, deludente all’Eurpeo, è molto competitivo su percorsi come questo, essendo dotato sia di cambio di passo in salita che di spunto veloce in volata. Stesso discorso vale per il belga Philippe Gilbert e per Giovanni Visconti, nell’occasione capitano della Movistar. Da non sottovalutare ovviamente il duo dell’Astana, formato da Aru e Nibali, che nella loro ultima corsa da compagni di squadra vorranno lasciare il segno. Qualche possibilità anche per Sonny Colbrelli, vincitore al Trofeo Agostoni battendo in volata proprio Diego Ulissi.
Essendo la Tre Valli Varesine 2016 un’importante banco di prova in vista del mondiale in Quatar, sarà presente in corsa anche la nazionale azzurra guidata da Davide Cassani. Tra i convocati anche il vincitore dell’oro olimpico su pista Mattia Viviani. Gli altri azzurri in gara saranno Gianluca Brambilla, Matteo Fabbro, Jacopo Guarnieri, Salvatore Puccio e Ivan Santoromita. 

  •   
  •  
  •  
  •