Mondiali di ciclismo al via. Ecco tutte le gare in programma e l’Albo d’oro

Pubblicato il autore: Maurizio Ribechini Segui

sagan Mondiali di ciclismoIniziano oggi a Doha in Qatar in Mondiali di ciclismo 2016, che per la prima volta nella storia si disputano in un Paese del Medio-Oriente. Si comincia con le varie corse a cronometro che proseguiranno fino a mercoledì, poi da giovedì il via alle prove in linea. Grande incognita sarà il clima e soprattutto le temperature, che potrebbero sfiorare anche i 40 gradi.

Ecco il programma completo di questi Mondiali di ciclismo, con l’elenco degli italiani che parteciperanno e gli orari di inizio delle corse (è considerato qui l’ora italiana).
  • Domenica 9 ottobre: cronometro a squadre per club donne e uomini – 40 km – ore 13.15
  • Lunedì 10 ottobre: crono donne junior – 13,7 km – ore 8.30 (Morzenti, Pirrone, Vigilia)
  • Lunedì 10 ottobre: crono uomini under 23 – 28,9 km – ore 10.30 (Affini, Ganna)
  • Martedì 11 ottobre: crono uomini juniores – 28,9 km – ore 8 (Covi, Konychev)
  • Martedì 11 ottobre: crono donne elite – 28,9 km – ore 12.15 (Longo Borghini)
  • Mercoledì 12 ottobre: crono uomini elite – 40 km – ore 12.45 (Quinziato)
  • Giovedì 13 ottobre: gara in linea uomini under 23 – 166 km – ore 11 (Albanese, Ballerini, Consonni, Ganna, Mareczko, Minali)
  • Venerdì 14 ottobre: gara in linea donne juniores – 74,5 km -ore 7.30 (Balsamo, Consonni, Fidanza, Morzenti, Paternoster)
  • Venerdì 14 ottobre: gara in linea uomini juniores – 135,5 km -ore 12.15 (Baldaccini, Gazzoli, Marchetti, Mozzato, Zana)
  • Sabato 15 ottobre: gara in linea donne elite – 134,5 km – ore 11.45 (Bastianelli, Bronzini, Cecchini, Confalonieri, Guarischi, Guderzo, Longo Borghini)
  • Domenica 16 ottobre: gara in linea uomini elite – 257,5 km – ore 9.30 (Bennati, Colbrelli, Guarnieri, Nizzolo, Oss, Quinziato, Sabatini, Trentin, Viviani)
Leggi anche:  Fabio Aru replica a Saronni sullo sfogo avuto al Tour

Ricordiamo che le varie gare di questi Mondiali di ciclismo saranno trasmesse in diretta TV sui canali di RAI Sport.

Ecco di seguito l’Albo d’0ro dei Mondiali di ciclismo relativamente alla corsa in linea maschile. La quale fino al 1993 era denominata per “Professionisti”, mentre dal 1994 è denominata per “elite”.

1927: Alfredo Binda, 1928: Georges Ronsse, 1929: Georges Ronsse, 1930: Alfredo Binda, 1931: Learco Guerra, 1932: Alfredo Binda, 1933: Georges Speicher, 1934: Karel Kaers, 1935: Jean Aerts, 1936: Antonin Magne, 1937: Éloi Meulenberg, 1938: Marcel Kint, 1939-1945: non disputato per la 2a Guerra Mondiale, 1946: Hans Knecht, 1947: Theo Middelkamp, 1948: Alberic Schotte, 1949: Rik Van Steenbergen, 1950: Alberic Schotte, 1951: Ferdi Kübler, 1952: Heinz Müller, 1953: Fausto Coppi, 1954: Louison Bobet, 1955: Stan Ockers, 1956: Rik Van Steenbergen, 1957: Rik Van Steenbergen, 1958: Ercole Baldini, 1959: André Darrigade, 1960: Rik Van Looy, 1961: Rik Van Looy, 1962: Jean Stablinski, 1963: Benoni Beheyt, 1964: Jan Janssen, 1965: Tom Simpson, 1966: Rudi Altig, 1967: Eddy Merckx, 1968: Vittorio Adorni, 1969: Harm Ottenbros, 1970: Jean-Pierre Monseré, 1971: Eddy Merckx, 1972: Marino Basso, 1973: Felice Gimondi, 1974: Eddy Merckx, 1975: Hennie Kuiper, 1976: Freddy Maertens, 1977: Francesco Moser, 1978: Gerrie Knetemann, 1979: Jan Raas, 1980: Bernard Hinault, 1981: Freddy Maertens, 1982: Giuseppe Saronni, 1983: Greg LeMond, 1984: Claude Criquielion, 1985: Joop Zoetemelk, 1986: Moreno Argentin, 1987: Stephen Roche, 1988: Maurizio Fondriest, 1989: Greg LeMond, 1990: Rudy Dhaenens, 1991: Gianni Bugno, 1992: Gianni Bugno, 1993: Lance Armstrong. 1994: Luc Leblanc, 1995: Abraham Olano, 1996: Johan Museeuw, 1997: Laurent Brochard, 1998: Oscar Camenzind, 1999: Óscar Freire, 2000: Romāns Vainšteins, 2001: Óscar Freire, 2002: Mario Cipollini, 2003: Igor Astarloa, 2004: Óscar Freire, 2005: Tom Boonen, 2006: Paolo Bettini, 2007: Paolo Bettini, 2008: Alessandro Ballan, 2009: Cadel Evans, 2010: Thor Hushovd, 2011: Mark Cavendish, 2012: Philippe Gilbert, 2013: Rui Alberto Faria da Costa|Rui Costa, 2014: Michał Kwiatkowski, 2015: Peter Sagan.

Guardando al Medagliere per Nazioni relativo alle sole gare maschili in linea dei Mondiali di ciclismo, troviamo in testa il Belgio con ben 26 vittorie (e altri 22 podi complessivi), alle sue spalle l’Italia con 19 vittorie (e altri 36 podi complessivi: gli azzurri sono, con 55 medaglie totali, quelli saliti più volte sul podio) e poi la Francia con 8 trionfi (e altri 26 podi), seguono i Paese Bassi con 7 vittorie e la Spagna con 5. Più indietro le altre nazionali.

  •   
  •  
  •  
  •