Dubai Tour, svelato il percorso, quante novità!

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

Fabio AruL’edizione 2017 del Dubai Tour getta definitivamente la maschera. Un’edizione nuova, diversa, più ricca, che spalanca le porte ad un mese di corse al caldo, tutte sul Golfo Persico.La prima novità rispetto al passato sta nel numero di corse. Per la prima volta infatti, il Dubai Tour, arrivato alla quarta edizione, si correrà su cinque tappe. La presentazione della corsa organizzata dal Dubai Sports Council in collaborazione con Rcs Sport, avvenuta nella giornata di ieri è un evento recente, ma che ha già catalizzato l’attenzione degli appassionati di questo sport. L’anno scorso fu addirittura una leggenda del calcio, come Diego Armando Maradona a premiare il vincitore dell’edizione 2016 del Dubai Tour, Marcel Kittel, che ebbe la meglio di pochissimo (appena 4” sul nostro Giacomo Nizzolo). Quanto a quella del 2017, scatterà martedì 31 gennaio, si concluderà sabato 4 febbraio. Come detto, il Dubai Tour sarà soltanto il primo di una serie di appuntamenti di prestigio che si svolgeranno nel Golfo Persico. Subito dopo, infatti, sarà la volta del Tour of Qatar (6-10 febbraio), del Tour of Oman (14-19 febbraio) e dell’Abu Dhabi Tour (23-26 febbraio), che si sposta dalla consueta collocazione in ottobre e fa il suo ingresso nel calendario World Tour.
Le tappe – Si comincia a Nakheel stage, 181 km, in cui si toccheranno alcuni punti importanti di Dubai tra cui la pista ciclabile Al Qudra e la tradizionale pista sui cui si sfidano i cammelli. Poi alcuni punti in costruzione come Jumeirah Golf Estates, Jumeirah Islands e, infine, Palm Jumeirah con probabile arrivo in volata. Una caratteristica che accomuna tutte le prime quattro tappe di questo Dubai Tour. Il primo febbraio infatti, giorno in cui si correrà la seconda, la Ras Al Khaimah stage che toccherà quattro Emirati: Sharjah, Ajman, Umm al-Quwain e Ras Al Khaimah sarà un’altra opportunità per i velocisti, così come la terza, la Dubai Silicon Oasis stage, nella quale però, troviamo un’altra novita di questa edizione del Dubai Tour. A differenza dello scorso anno infatti, quando il traguardo fu fissato sul lungomare Fujairah, nella prossima edizione, il gruppo continuerà sulla costa oltre Fujairah per arrivare sull’Oceano Indiano fino Al Aqah. Il classico percorso all’interno dei deserti di Dubai, Sharjah e Ras Al Khaimah caratterizzerà la quarta tappa, con arrivo previsto a Hatta Dam. Il percorso comprende due salite che raggiungono una pendenza dell’11% prima dell’arrivo alla diga. Infine, l’ultimo giorno del Dubai Tour, la Meraas stage, ossia una spettacolare parata di 124 km interamente nella città di Dubai. Lungo il percorso il gruppo toccherà i più famosi monumenti e luoghi di interesse, in primo luogo il sorprendente Meydan Racecourse, sede della corsa di cavalli più ricca del mondo (Dubai World Cup), quindi il Mushrif Park, Al Mamzar, Deira, il famoso Port Rashid, e l’iconica Union Flag. Il gran finale, con il Burj Khalifa come sfondo, nel cuore della City Walk.
Soddisfatto il commento di Saeed Hareb, segretario generale del Dubai Sports Council: “L’edizione 2017 del Dubai Tour sarà speciale per l’aggiunta di un giorno di gara. La tappa in più ci consentirà di esplorare meglio i territori circostanti”.

Leggi anche:  Dove vedere Giro di Svizzera 2021, streaming e diretta tv in chiaro?
  •   
  •  
  •  
  •